Comprare casa a Milano: Consigli sulla scelta della zona

33
comprare casa a milano

In Questo Articolo Si Parla di:

Perchè comprare casa a Milano

Che tu sia un giovane imprenditore, una famiglia desiderosa di avere tutto a portata di mano, o abbia necessità di vivere in città per esigenze di lavoro, acquistare una casa in una grande metropoli si rivela sempre un ottimo affare.

Oltre ad avere a portata di mano letteralmente tutto ciò che si necessita per la vita quotidiana, una casa di proprietà in una grande città offre molti vantaggi a livelli sia remunerativi che di qualità della vita.

consigli per comprare casa milano

Un investimento da non sottovalutare

Da diversi anni, molti investitori hanno preso sempre più in considerazione l’acquisto di un immobile nella città più europea d’Italia. Questo perché Milano, a differenza di altre città italiane di parimenti bellezza artistica, offre uno stile di vita differente, più adatto ad una società in continuo sviluppo e cambiamento, più frenetica se vogliamo, sia sul piano lavorativo che sociale, in tutte le sfaccettature del termine. Soltanto nel 2016, infatti, sono state concluse solo a Milano più del 35% delle operazioni immobiliari portate a termine in Italia.

Comprare casa a Milano può rivelarsi, difatti, un ottimo investimento, se si è in grado di gestire al meglio gli affari da essa derivanti. È innanzitutto opportuno avere molto tempo a disposizione da dedicare ad un investimento del genere se si vogliono ottenere dei grandi risultati.

Se si ha già in mente qualche idea sul quartiere in cui si intende comprare l’immobile, si consiglia di affidarsi ad un’agenzia immobiliare di zona, esperta del territorio. 

L’acquisto e l’affitto dell’immobile a terzi può essere una remunerativa fonte di guadagno, ma l’investimento dev’essere selettivo: punti cardine per avere successo in questa impresa sono sicuramente la locazione della casa e le sue peculiarità. Stando alle attuali stime, le migliori zone in cui acquistare un’immobile, non solo a scopo di investimento, ma anche con l’obiettivo di mantenere il valore dell’immobile nel tempo, vanno ovviamente dalle zone centrali – dove il mercato registra un aumento del ben 2,5% delle quotazioni – alle zone di Brera e Porta Romana, dove la domanda risulta tutt’ora essere molto vivace. Molto dinamico si rivela essere il mercato di corso Como, piazza XXV Aprile e delle zone limitrofe, richieste principalmente da giovani studenti e strategiche per la presenza della Fondazione Feltrinelli.

Grande anche la richiesta nelle zone design della città, passando per la linea della metropolitana 5, ed arrivando sino alle classiche macroaree della Fiera e di Monterosa, quotate a +9,8%.

Consigli utili

Le prerogative richieste per un buon investimento hanno a che fare principalmente con la qualità del costruito e l’età dell’immobile.

Sarà da preferirsi dunque un immobile nuovo, di classe energetica da A+ e B, rispetto ad uno da ristrutturare, generalmente risalente agli anni ’60 e ’70, ormai giunto al capolinea e difficilmente adattabile alle esigenze abitative attuali di una famiglia o di un singolo che sia.

Resta informato leggendo altre notizie in campo IMMOBILIARE CLICCA QUI