Le Orchidee, come coltivare le varie varietà

248
orchidee

Le orchidee sono generalmente conosciute come la più grande famiglia di piante da fiore, assieme alle margherite e ai girasoli.

Il mondo dell’orchidea ha affascinato gli appassionati di piante da secoli. Questi magnifici fiori apparvero per la prima volta quasi 200 milioni di anni fa e da allora si sono diffusi dall’equatore al circolo polare artico e dall’Himalaya all’Australia.

I ricercatori hanno datato le orchidee dal periodo giurassico all’era mesozoica (195-136 milioni di anni fa) e il periodo cenozoico (64 milioni di anni fa).

La prima prova storica dell’orchidea è in “storia sulle piante” datata intorno al 300 a.C. da Teofrasto, uno studente di Aristotele. Dioscoride, un botanico medico greco, e medico, li identificò chiaramente come “orchidee” nel I secolo, il cui De Materia Medica era un riferimento standard fino al Medioevo.

In Asia, il grande filosofo e uomo di stato Confucio teneva le orchidee nelle sue stanze e scrisse un poema lodandone la fragranza. Si dice che l’orchidea fosse una grande fonte di ispirazione per Confucio, tanto che diventò uno dei fiori simbolo nelle rappresentazioni tipiche dell’Asia.

orchidee

Le varietà

L’orchidea è uno dei fiori più antichi e più studiati al mondo, si trovano tracce di orchidea, in archeologia, da tantissimo tempo. Poiché le varietà di orchidee si trovano in tutto il mondo, è accettato che esistessero orchidee prima della separazione dei continenti.

Ci sono più di 25.000 specie di orchidee documentate in tutto il mondo.

Questo significa che il numero di orchidee sul pianeta è quattro volte il numero di uccelli e quattro volte il numero di mammiferi! Beh, sono un sacco di orchidee.

Coltivare l’orchidea

I coltivatori di orchidee hanno bisogno di un terreno ideale per coltivare l’orchidea. Il caldo clima tropicale fornisce le condizioni migliori per far crescere le migliori e più belle orchidee. L’orchidea è diventata uno degli hobby più popolari a livello internazionale.

Anche se generalmente considerata una pianta tropicale, l’orchidea cresce in tutti i continenti.

Dal circolo polare artico fino alla giungla più meridionale (eccetto l’Antartide). Sono apprezzati e considerati altrettanto belli attraverso i continenti e le culture con significati e costumi diversi che circondano la loro esistenza.

Le orchidee fioriscono continuamente

Ecco un mito da sfatare: l’orchidea è difficile da coltivare. La maggior parte delle orchidee è facile da coltivare. Una volta che porti la tua orchidea a casa, conosci la tua orchidea e ne apprezzi la qualità unica, sei appassionato e vuoi di più.

L’orchidea dura un po’ rispetto ai fiori recisi e altre piante in fiore. L’orchidea sboccia di nuovo dopo la prima fioritura, a differenza di molte altre piante da fiore.

Le orchidee come afrodisiaco?

Abbiamo già detto delle origini antiche dell’Orchidea. Era conosciuta dai greci come Orchis 2000 anni fa.

Orchis si riferisce a Orchis morio, che è ancora in quella regione. Il nome significa “testicolo” per ragioni piuttosto ovvie quando si guarda alla radice. Durante il periodo romano (476 d.C.) le radici dell’orchidea venivano mangiate o ripide come afrodisiaco.

  • Resta informato sul mondo del GIARDINAGGIO CLICCA QUI

Ti suggeriamo queste letture

Begonia Maculata: Come curarla e coltivarla

Consigli per far vivere al meglio le piante in casa

Come riportare le piante in casa: Cose da fare e accorgimenti

Come coltivare la gardenia in vaso, cure e avvertimenti

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere