Valutazioni immobiliari: Tutto ciò che c’è da sapere

407

Nel settore dell’immobiliare avere una sicurezza sul reale valore di vendita o di acquisto di un immobile è alla base del mercato e delle speculazioni di questo settore, per tale motivo è sempre necessario ottenere una valutazione il più verosimile possibile che ci permetta di prendere decisioni importanti circa la vendita o l’acquisto di un appartamento o di un edificio che sia.

Se si vuole portare a termine un affare, è dunque assolutamente necessaria una valutazione dell’immobile, la quale si pone l’obiettivo di determinare sia il suo valore di mercato che l’affidabilità dell’affare stesso, disegnando così un quadro generale dell’operazione economica in atto.

Ma definiamo prima cos’è ed in cosa consiste una valutazione immobiliare.

Valutazioni immobiliari

Cos’è una valutazione immobiliare

Differentemente dalla stima immobiliare, destinata a fornire il solo valore di massima di un bene, la valutazione immobiliare è forse la più importante delle operazioni eseguite su un immobile, poiché ne determina, non solo il suo reale valore commerciale, ma anche la sua affidabilità da un punto di vista più ampio, che considera tra i diversi fattori, anche i dati e le informazioni che identificano rischi e problemi annessi, in modo tale da negoziare termini e condizioni di contratto o di predisporre adeguati strumenti di garanzia, di indennizzo o di risarcimento, determinando così la convenienza o meno di un affare.

Questa tipologia di valutazione, permette dunque di determinare passo passo tutti gli aspetti di un immobile che ne definiscono il suo valore di mercato: dalle caratteristiche tecniche, alla destinazione d’uso, dalla metratura all’arredo o ancora dall’aspetto estetico alla sua ubicazione territoriale e all’efficienza energetica. Tutti, questi, fattori che influiscono in modo determinante sulla valutazione generale di un immobile.

Come si effettua una valutazione immobiliare

Quando si decide di effettuare una valutazione immobiliare, è innanzitutto opportuno avvalersi della consulenza di un professionista, il quale sarà in grado di indicare una cifra ben precisa a seguito di un’attenta valutazione dell’immobile, effettuata di persona. Si tratta, difatti, di una vera e propria perizia di stima immobiliare, nella quale vengono colti con estrema attenzione e con la dovuta competenza, tutti gli aspetti che possono influire sul valore del bene; grazie a questa consulenza professionale è perciò, poi, possibile redigere una perizia di stima ben definita, un elaborato, cioè, nel quale vengono riportati ed illustrati tutti i risultati delle attività di valutazione, al fine di rappresentare una completa ed esaustiva descrizione del bene stimato, e di apprezzarne di conseguenza la sua natura economico-commerciale.

Tale perizia riporta, infatti, tra le caratteristiche più determinanti per una precisa valutazione immobiliare, quali l’identificazione catastale, i certificati di agibilità e/o di abitabilità, l’età della realizzazione dell’immobile, la qualità delle rifiniture, l’ubicazione, e molto altro.

Come già indicato, è sempre opportuno rivolgersi ad un professionista per la stesura di una perizia immobiliare, ma è anche possibile appoggiarsi ad un’agenzia immobiliare, la quale si premura in genere di effettuare la perizia in modo gratuito, lavorando velocemente sulla ricerca di un acquirente o un affittuario. È ovvio che tali aziende trattengano una percentuale da ogni contratto posto in essere grazie alla loro intermediazione, è perciò questo il costo previsto nel caso in cui si intenda optare per questo tipo di soluzione.

  • Resta informato sul mercato immobiliare CLICCA QUI

Ti suggeriamo queste letture

Permuta Immobiliare: Come funziona e quando conviene

Vendita immobile locato: Come funziona

Comprare Casa: Gli errori comuni durante l’acquisto

Orientarsi nella compravendita immobiliare

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere