Tecniche di pittura per pareti interne

38
tecniche-pittura-pareti-interne

Se devi colorare e dipingere le pareti interne della tua casa dovrai fare molta attenzione su diversi aspetti: per ottenere un risultato finale perfetto infatti, devi pensare bene al colore o ai colori da scegliere e alle tecniche di pittura da applicare.

 

Come spiegato bene dal blog imbianchino.roma.it, le tecniche di pittura per pareti interne sono molte. Possiamo scegliere tra quelle classiche o quelle più moderne, tutto dipende dallo stile che vuoi dare alla tua casa e dal tipo di arredamento che hai scelto.

 

Vediamo insieme alcune delle tecniche più conosciute, che tuttavia sono ancora oggi scelte dalla maggior parte delle persone.

 

Tecniche di pittura per pareti interne: Pittura spugnata

 

La pittura spugnata dona un tocco di eleganza alla tua casa. Si tratta di una tecnica classica, molto conosciuta.

 

Il procedimento è relativamente semplice:

  • Si passa una mano di vernice per la base
  • Una volta asciutto il colore di base, si crea l’effetto spugnato utilizzando per l’appunto una spugna: le pareti vengono tamponate dalla spugna con la vernice

 

Ci sono due modi per ottenere l’effetto spugnato: immergere la spugna nella vernice e tamponarla sui muri, oppure applicare con il rullo la vernice e, quando non è ancora asciutta, tamponarla con una spugna pulita.

 

 

Tecnica di pittura delle pareti con straccio

 

Altro modo per dare un tocco in più alle tue pareti interne, non rinunciando all’eleganza, è la pittura con straccio.

 

Il procedimento è lo stesso della pittura spugnata, tuttavia in questo caso viene utilizzato uno straccio. In questo modo avremo delle pareti con incantevoli striature di colore.

 

Per dare un effetto ancora più di impatto possiamo decidere di dipingere con due colori diversi, uno per la base e l’altro come colore di superficie. In questo modo l’effetto della spugna o dello straccio sarà messo maggiormente in evidenza.

 

Possiamo scegliere i colori che più ci piacciono. Un consiglio: meglio preferire un colore più scuro per la base e dei colori della stessa tonalità.

 

 

Tecnica di pittura spatolato

 

Lo spatolato è davvero unico nel suo genere. Per ottenere questo effetto si applica la vernice utilizzando delle apposite spatole.

 

La tecnica consiste nell’incrociare le spatole; i movimenti devono essere alternati e diagonali: si passa la spatola sulla vernice non ancora asciutta, formando delle X, con movimenti da destra a sinistra e dal basso verso l’alto.

 

Tecnica della velatura

 

La velatura è quanto di più delicato ed elegante possa esistere nella pittura delle pareti di una casa. L’effetto velato per eccellenza si ottiene con un semplice pennello.

 

Si passa sempre una mano di vernice di base. Una volta passata invece la seconda mano di vernice, non si aspetta che il colore sia completamente asciutto, ma si passa un pennello sulla vernice ancora umida. Il pennello deve essere applicato delicatamente.

 

Possiamo decidere di applicare il pennello con movimenti verticali, dall’alto verso il basso e viceversa, oppure con movimenti orizzontali. L’importante è scegliere un solo modo di dipingere, non entrambi.

 

Queste sono solo alcune delle tecniche di pittura più utilizzate per gli interni di una casa. Si può giocare tra tecniche e vernici differenti, c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Se sei un Hobbista segui la nostra sezione CLICCA QUI

Articoli Correlati



(COSA NE PENSI DI QUEST'ARTICOLO? DAI IL TUO VOTO!!!)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Condividere