Come fare la spugnatura sulle pareti e cambiare look alla casa

72
spugnatura sulle pareti

Come tinteggiare le pareti di casa utilizzando la tecnica della spugnatura

Tinteggiare le pareti è un’operazione necessaria, oltre che per cambiare look alla casa, soprattutto per mantenere puliti e salubri gli ambienti. Tra le tecniche utilizzate per tinteggiare la casa vi è la spugnatura, che consente di ottenere una vasta gamma di effetti cromatici da quelli tenui a quelli più forti e di realizzare vere e proprie decorazioni su tutta la superficie.

La spugnatura sulle pareti non è difficile da realizzare, basta seguire degli accorgimenti e si possono ottenere davvero risultati straordinari.

spugnatura sulle pareti

Spugnatura sulle pareti: Le operazioni preliminari

La pittura a spugnatura va eseguita con l’ausilio di una particolare spugna, di materiale sintetico o naturale, da scegliere in base alle proprie preferenze e all’effetto che si desidera ottenere.

La spugna sintetica è ideale per realizzare una spugnatura pareti interne a effetto omogeneo: in questo caso il disegno si ripete in maniera uguale, e l’effetto finale è uniforme e più regolare.

Se invece si desidera ottenere un risultato disomogeneo la spugna da utilizzare è quella naturale, che permette di realizzare una spugnatura a effetto multiforme.

Per realizzare la spugnatura occorrono: un rullo, 2 vernici diverse, una spugna adatta, dei guanti, dei teli protettivi e dei giornali, dell’acqua ragia e una scala.

L’idropittura va sempre diluita con acqua al momento dell’utilizzo, ed è preferibile farsi consigliare dal rivenditore di fiducia per la qualità riguardo all’intervento da eseguire e per la quantità di materiale da utilizzare.

Mescolare in un secchio idropittura e acqua nelle proporzioni indicate sulla confezione con un pennello e prestare attenzione alla densità della pittura, indispensabile per ottenere un risultato perfetto.

Aver cura, ogni volta che si estrae il pennello e la spugna, di lasciar cadere la vernice in eccesso e assicurarsi che questa non goccioli prima di passarla sulla parete.

Come eseguire una pittura con spugnatura

Esistono due modi per eseguire una spugnatura pareti interne ed ottenere un risultato finale, il metodo chiamato “a mettere” e il metodo “a togliere”.

La prima tecnica prevede la posa di uno strato di primer sulla superficie, da eseguire in modo omogeneo con il rullo, rifinendo gli angoli con un pennello per poi procedere alla tinteggiatura delle pareti con una mano di fondo della tinta base scelta e solo alla fine procedere con l’effetto spugnato.

Procedere dunque cominciando a tamponare la parete con la spugna da un angolo e realizzare delle ombreggiature una accanto all’altra, cercando di non lasciare spazi vuoti e senza ripassare due volte sullo stesso punto.

Ricordate di ruotare la spugna a ogni tocco per ottenere un disegno casuale. E’ anche possibile spugnare prima un colore e, una volta che la superficie sarà del tutto asciutta, passarne un secondo anche di tonalità diversa.

La seconda tecnica prevede invece la stesura del prodotto sulla superficie da tinteggiare con il rullo o con la pennellessa: mentre la pittura è ancora umida picchiettare sulla parete con la spugna pulita in modo da togliere parte della vernice.

L’effetto decorativo della spugnatura su muro in questo caso è più evidente e consente di ottenere un risultato decisamente più appariscente.

Per altre idee sul FAI DA TE e come fare per riparazioni in casa CLICCA QUI

Ti suggeriamo queste letture

Tecniche di pittura per pareti interne

Come verniciare i caloriferi: I passaggi preliminari

Imbiancare Casa: Suggerimenti, consigli e i prodotti da acquistare

Rinnovare le pareti con le cornici effetto gesso

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere