Porte blindate: una misura aggiuntiva di sicurezza

557
porte blindate

La sicurezza dell’abitazione riveste un’importante rilevanza e ci assolve dalla continua preoccupazione. Quando ci troviamo in casa desideriamo rilassarci in un’alcova protetta da eventuali intrusioni o da potenziali minacce provenienti dall’esterno.

Tuttavia, le soluzioni tradizionali, nonché i vari sistemi di sicurezza come le serrature a doppia mandata e gli allarmi esterni, talvolta si rivelano inefficaci a causa di eventi del tutto improvvisi e fortuiti.

Tra le soluzioni più efficaci troviamo i modelli come quelli di Silvelox porte blindate. Si tratta di una tipologia volta a migliorare la sicurezza domestica, poiché offre un livello extra di protezione contro intrusioni, tentativi di effrazione e atti vandalici, la quale fornisce, al contempo, la tranquillità di lasciare i propri cari in una casa pressoché ermetica.

In questo articolo analizziamo quali sono i vantaggi delle porte blindate, andando a vedere i casi in cui si rivelano un’opzione particolarmente interessante.

Perché scegliere come misura di protezione proprio le porte blindate?

Le porte blindate sono differenti dalle classiche porte, poiché vengono realizzate con l’ausilio di materiali resistenti. Inoltre, sono dotate di serrature di alta qualità.

Questi dispositivi sono progettati con l’intento di resistere ai tentativi di forzatura e, perciò, di prevenire l’accesso non autorizzato all’interno dell’abitazione.

La maggior parte delle porte blindate vengono prodotte con acciaio e alluminio, materiali ottimi per durare nel tempo e resistere agli urti. All’interno nascondono un meccanismo collaudato sotto forma di serratura progettate a un livello avanzato di protezione.

La loro installazione presenta numerosi vantaggi, vediamoli insieme:

  • resistenza contro le effrazioni e gli scassinamenti della serratura;
  • impedimento contro i tentativi di sfondamento della porta;
  • protezione contro fiamme e incendi al di fuori della propria abitazione;
  • riparo contro i rumori esterni che sono causa di inquinamento acustico.

In sostanza, la loro funzionalità va oltre il semplice concetto di protezione poiché svolgono il ruolo di barriera contro tutto ciò che all’esterno possa disturbare o ledere la tranquillità del nucleo familiare.

Esempi di porte blindate

Chi pensa alle porte blindate visualizza il classico modello di porta senza vetro e senza fronzoli, posto di norma all’esterno degli edifici e delle case. Malgrado ciò, i produttori di porte blindate vantano un vasto assortimento di modelli a cui attingere per personalizzare la propria casa e non ostacolare lo stile generale dell’abitazione.

Come già sottolineato si parte dal modello basico realizzato interamente in acciaio. Questa tipologia di porte è ideato secondo uno schema predefinito, il quale prevede uno strato esterno di acciaio resistente e un rivestimento modellabile in base alle singole preferenze.

Ciò significa che non varia solo il colore della porta, bensì anche il design, la struttura e lo stile, affinché si possano installare non solo negli edifici e nei contesti moderni ma anche nelle case rustiche e storiche.

Un altro tipo di porta blindata è in alluminio, la quale offre resistenza e durata del tutto simili a quelle in acciaio, ma risultano più leggere e, di conseguenza, sono meno costose. Pertanto, si inseriscono alla perfezione in quei budget che ricercano una maggiore economicità ma non a discapito della qualità.

Quali fattori vanno considerati in fase di acquisto?

All’approssimarsi dell’acquisto vanno valutati dei fattori preliminari. Innanzitutto, dobbiamo prendere le misure relative alle dimensioni della porta e della sua possibile compatibilità con l’ingresso in casa.

Qualora avessimo visto un modello che ci piace, dobbiamo essere sicuri che sia funzionale al nostro spazio. Non tutte le porte si inseriscono adeguatamente al contesto, perciò prima dell’estetica dobbiamo testare l’efficienza.

Altresì, è importante valutare il livello di protezione offerto dalla porta blindata che andremo ad acquistare. Controllare le specifiche tecniche, come le caratteristiche della serratura e la resistenza del materiale utilizzato, diventano quindi la priorità. Se il produttore vanta certificati di garanzia e di sicurezza di enti riconosciuti, siamo sicuri di fare la scelta giusta.

A seguito di questi fattori possiamo selezionare lo stile e il design. Una prima scrematura andrà fatta in base alla distinzione tra moderno e antico, poi si passa a valutare la forma, il design e gli elementi a completamento aderenti al nostro gusto estetico.

Non dimentichiamo che una porta blindata ha la capacità di infondere un tocco di eleganza e stile all’abitazione, se coesa al progetto estetico generale, magari adattando alla porta blindata anche delle finestre antieffrazione.

Come avviene il processo di installazione delle porte blindate?

In generale, l’installazione di una porta blindata richiede competenza e professionalità. Il peso di una porta blindata è notevole, per questo dobbiamo affidarci a degli esperti con esperienza nell’installazione di porte blindate. Il loro contributo ci assicurerà che l’installazione venga fatta a regola d’arte e che funzioni correttamente.

Durante il processo di installazione, i tecnici si occupano di rimuovere la vecchia porta e di installare al suo posto la porta blindata, grazie all’uso di una strumentazione pensata proprio per adempiere al lavoro.

Poi toccherà a noi mantenere le porte efficienti, affinché non debbano essere sostituite in fretta. La porta andrà pulita per mezzo di prodotti delicati e non abrasivi, e dedicati per la rimozione di sporco e polvere.

Talvolta servirà procedere alla lubrificazione delle serrature e dei cardini, per garantire un funzionamento fluido e senza intoppi. Infine, andranno controllate con periodicità lo stato delle guarnizioni e delle parti mobili della porta.

Condividere