Come costruire un barbecue in muratura

8255
costruire un barbecue in muratura

Costruire un barbecue in muratura fai da te rispettando le norme di legge

Per realizzare, costruire un barbecue in muratura fai da te bisogna prima di tutto verificare che le norme di legge vengano rispettate. La legge regolamenta tre punti: la collocazione del barbecue, il suo basamento e l’eventuale presenza di canna fumaria.

Per quanto riguarda la collocazione, il barbecue deve trovarsi in un punto facilmente monitorato e raggiungibile. Si consiglia che si trovi appena fuori dall’abitazione, accanto alla cucina.

La canna fumaria, strutturalmente perfetta e funzionante, è necessaria solo se si costruisce il barbecue all’interno – ma qui ci occuperemo solo della costruzione di un barbecue da esterno.

Infine il basamento: in questo caso la legge è la stessa sia che il barbecue venga costruito dentro casa sia che si costruisca in giardino – il basamento deve essere in muratura.

costruire un barbecue in muratura

Costruire un barbecue, il basamento è fondamentale

Scopri La promozione di utensili e attrezzi per il Fai da Te su Amazon.it

Ogni progetto necessita di salde fondamenta, e quando si parla di costruzioni non è una metafora. Se si fanno errori nel porre il basamento si rischia che il barbecue sia storto o poco resistente.

Per porre le fondamenta conviene avere già acquistato la griglia che si utilizzerà sul barbecue, poiché torna utile per essere usata come guida. Ponete la griglia sul terreno, rimuovete l’erba all’interno del suo perimetro e poi scavate una buca profonda circa venti centimetri, che verrà riempita di ghiaia per poco meno della metà.

Riempite il resto della buca in cemento a presa rapida e livellate il cemento, lasciandolo asciugare per 24-48 ore.

Se siete precisi nell’eseguire questo passaggio il resto del lavori risulterà molto più semplice.

Realizzare il barbecue mattone dopo mattone

Scopri La promozione di utensili e attrezzi per il Fai da Te su Amazon.it

La posa dei mattoni di per sé non è una fase complicata, ma ci sono alcuni accorgimenti che vanno presi.

Innanzitutto, prima della posa definitiva conviene fare una “posa a secco”, overo posizionare a secco il primo strato di mattoni, ciascuno distanziato dall’altro di circa mezzo centimetro in modo da tener conto dello spessore della malta.

A questo punto, con una matita, potete disegnare il contorno di ogni singolo mattone in modo da avere una traccia. A questo punto lasciate i mattoni immersi in acqua per circa trenta minuti – un passaggio non indispensabile, ma un semplice trucchetto per evitare che mattoni i secchi assorbano troppo umidità dalla malta.

Completata questa fase, potete procedere alla posa del primo mattone: stendete e livellate mezzo centimetro di malta sul basamento, appoggiatevi sopra un mattone e aggiungete mezzo centimetro di malta sul lato del secondo mattone prima di posarlo.

Procedete così un mattone alla volta, sempre livellando e rimuovendo la malta in eccesso.

La Posa degli ultimi strati per la costruzione del barbecue

La posa degli ultimi strati avviene con una minima variante: nei muri laterali bisogna alterare l’orientamento dei mattoni a strati alterni in modo da creare un supporto per la griglia e per la carbonella.

A questo punto potrete verificare se il barbecue è “in bolla”: rimuovere la parte della malta dalle giunture per creare il tipico effetto concavo e lasciar asciugare per 24-48 ore prima di spazzolare via eventuale materiale in eccesso.

Per altre idee sul FAI DA TE e come fare per riparazioni in casa CLICCA QUI

Ti suggeriamo queste letture sul Barbecue

Barbecue a gas: caratteristiche e vantaggi

Accessori barbecue

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere