Quale tipo di barbecue fa per te?

67
barbecue

La passione della griglia è qualcosa che accomuna molte persone, in Italia e all’estero. Ne sa qualcosa George Stephen, l’inventore del barbecue moderno, ovvero del classico dispositivo a sfera dotato di coperchio.

Una soluzione che permette di poter fare la griglia non solo all’aperto, in campagna, ma anche nel giardino di casa e oggi, grazie agli ulteriori sviluppi della tecnologia, persino in un balcone all’interno di un condominio.

Oggi esistono diversi tipi di barbecue e la scelta è davvero ampia. Una opzione interessante è quella di affidarsi a dei professionisti del settore che, come nel caso de Il Mondo del Barbecue, si possono trovare online, con proposte interamente dedicate al barbecue e prezzi interessanti.

In questo articolo parleremo dei modelli principali disponibili: a gas, in muratura, a pellet ed elettrico. Per trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Barbecue a gas: quando sceglierlo

Il barbecue a gas presenta tra i suoi vantaggi il fatto che non ha una produzione eccessiva di fumi, motivo per cui può risultare idoneo anche in situazioni condominiali per le quali, tuttavia, è importante effettuare una verifica preventiva. È, inoltre, un sistema semplice da usare, dal momento che il gas si regola con pochi tocchi, e garantisce una temperatura costante, fattore di successo per quanto riguarda il gusto. Ed è economico, grazie al basso costo del gas.

I modelli si trovano secondo diverse dimensioni, non avrete che da scegliere quella più adatta in base al numero di persone per cui intendete cucinare. Sono solitamente dotati di ruote, le quali permettono di spostare il mobile barbecue con facilità da un punto all’altro della casa.

Per questo motivo il barbecue a gas risulta una soluzione comoda, essendo non necessariamente predisposto in maniera fissa. Ogni azienda lo propone con peculiarità specifiche. Si tratta, in ogni caso, di un investimento a lungo termine, dal momento che dura non poco.

I vantaggi di un barbecue in muratura

Per chi ha uno spazio all’aperto, si tratti di un balcone come di un giardino, dotarsi di una cucina esterna è una buona idea, con vantaggi senza pari. La scelta della muratura è davvero interessante non solo per il valore estetico che presenta, ma anche per la sua capacità di durare nel tempo e la velocità richiesta dalle operazioni di pulizia.

Il barbecue può essere montato all’interno di una cucina in muratura, dove potrà stare in maniera fissa e particolarmente comoda, avendo a disposizione diversi piani di appoggio e altre soluzioni di arredo, come ad esempio un lavello. In questa situazione si può scegliere di installare qualsiasi modello, compreso quello a pellet che richiede di predisporre lo spazio per il combustibile.

Il barbecue a pellet è una soluzione molto amata in questi ultimi anni, essendo ecologica. Questo perché il combustibile proviene principalmente dagli scarti del legno e, quindi, secondo operazioni di riuso e riciclo. Un altro vantaggio è quello che riguarda il gusto, il più vicino a quello della griglia originaria: niente è più inebriante dell’aroma del legno sulle pietanze, soprattutto sulla carne. Le ricette che si possono realizzare sono davvero tante.

Altre tipologie di cucina da esterno

Oltre che in muratura, la cucina da esterno è presente in diverse tipologie, a seconda del materiale impiegato. Tra questi quello industriale, che vede l’acciaio a vista. Il vantaggio principale sta nel fatto che sono semplici da pulire e molto igieniche, non a caso l’acciaio è usato in tutte le realtà della ristorazione.

La cucina da esterno è una soluzione fissa, come abbiamo accennato, ma non è detto che lo debba essere anche il barbecue, il quale può essere mobile. In questo caso la scelta ottimale sarà quella di un barbecue a gas, cui abbiamo già accennato, oppure elettrico, entrambi spesso dotati di ruote e/o facilmente spostabili.

Barbecue elettrico: comfort e gusto

Il barbecue elettrico non produce fumo, motivo per cui, qualora le misure condominiali fossero particolarmente restrittive. Un altro punto a suo favore è che sta in poco spazio ma, attenzione, non è adatto qualora voleste un barbecue capace di cucinare per tante persone. È perfetto, invece, per la quotidianità.

E il sapore? Non fa rimpiangere quello del barbecue a gas o a pellet, grazie a una cottura uniforme e rapida. Adatta non solo per la preparazione della carne ma anche delle verdure e, volendo, crostini o sandwich.

Esistono diverse tipologie di barbecue elettrico. Nel dettaglio:

  • Barbecue elettrico per l’interno. Un mobile da tavolo pensato fino a un massimo di 4 persone, adatto quelle a situazioni condominiali che non permettono di cucinare all’esterno.
  • Barbecue elettrico da esterno. Un mobile barbecue di dimensioni più grandi, per cucinare in giardino o su un balcone, capace di garantire tutta la convivialità del barbecue.

Sul mercato sono disponibili anche le griglie portatili, che possono essere trasportate ovunque e valide per entrambi gli ambienti. Perfette per chi vuole dilettarsi nella cottura alla griglia senza rinunciare a nessuna delle due opzioni.

Qualsiasi sia la vostra preferenza la scelta del barbecue è interessante, essendo un tipo di cottura sana, buona, da condividere con amici e parenti. Una sicurezza per tutti i pasti della giornata.

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
(COSA NE PENSI DI QUEST'ARTICOLO? DAI IL TUO VOTO!!!)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Condividere