Progettazione di recinzioni: consigli e accorgimenti

548
recinzioni

Per un giardino e per qualsiasi altro spazio esterno di una casa oppure un terreno in campagna, è molto importante investire sulla sicurezza perimetrale realizzando delle recinzioni solide e belle da vedere. Esse evitano ad animali pericolosi e persone indesiderate di poter avere libero accesso e di godere di maggiore privacy, il che non è un aspetto secondario soprattutto nelle periferie di grandi e piccole città.

Tuttavia, per ottenere un risultato di qualità destinato a durare lungamente nel tempo, occorre affidarsi ad aziende specializzate come Retissima che da anni si occupa di progettazione, fornitura e posa di recinzioni in ferro e in legno. Scopriamo alcuni utili consigli e accorgimenti per eseguire un lavoro a regola d’arte evitando qualsiasi problema.

Recinzioni con rete in metallo oppure in legno

Disporre di una recinzione di qualità significa donare sicurezza ai bambini mentre giocano in giardino, proteggere la casa dall’arrivo di possibili animali selvatici come cinghiali e offrire anche un bel colpo d’occhio andando a completare, di fatto, l’arredo della parte esterna.

Per chi non conosce alla perfezione le caratteristiche delle recinzioni e soprattutto degli elementi da considerare per ottenere un risultato finale soddisfacente, è comunque consigliabile affidarsi ad un’azienda come Retissima Srl che non solo si occupa della commercializzazione dei pannelli e dei materiali per la realizzazione ma mette a disposizione anche un funzionale servizio di progettazione e di posa in opera.

Tra l’altro per chi è spaventato dai costi da sostenere per la realizzazione delle recinzioni in ferro per un terreno molto ampio oppure per le recinzioni giardino in ragione della qualità estetica necessaria, Retissima offre anche l’opportunità di gestire il tutto con un comodo finanziamento.

Recinzioni in ferro di un terreno

Per realizzare recinzioni in ferro per un terreno ubicato in campagna nel quale magari è presente un frutteto oppure si coltivano ortaggi e verdure, la scelta migliore è quella optare per pannelli rigidi in metallo.

L’obiettivo, infatti, è proteggere dall’arrivo e dalla devastazione causata da animali selvatici ma non solo. Il pannello Basic oppure quello Royal potrebbero fare al caso specifico in ragione della loro robustezza e solidità. Il primo prevede una maglia di dimensioni 55×200 mm con filo spesso 4 mm, e realizzata in materiale zincato e plastificato.

Si tratta di un prodotto destinato a durare per tanti anni senza l’esigenza di manutenzione. I pannelli sono elettrosaldati e le recinzioni vanno realizzate con l’installazione nel terreno, attraverso plinti in calcestruzzo, di pali di acciaio a sezione tonda con un diametro di 48 mm.

Il pannello Royal è ancora più robusto con la maglia ottenuta con un filo spesso 5 mm e i pali sono a seziona quadrata sempre zincati a caldo con rivestimento in poliestere per resistere all’azione degli agenti climatici. Con il pannello Basic occorre prevedere un interasse di 210 cm che diventano di 230 cm nella seconda tipologia. Per entrambe è anche possibile installare su muretto forato.

La soluzione in legno

Se si preferisce utilizzare il legno, la soluzione ottimale è quella delle staccionate. Retissima permette massima personalizzazione su colori, tipologie di materiali e dimensioni con la certezza di ottenere un prodotto solido, robusto e destinato a durare per tanti mesi. Le possibili installazioni sono molteplici per cui si prendono i pannelli rigidi in legno con uno con più traversi orizzontali oppure si può anche realizzare la classica Croce di Sant’Andrea.

I pali devono essere in legno di pino oppure in castagno trattato con altezza variabile rispetto alle specifiche esigenze. Per la realizzazione della recinzione si fa usano dei plinti per inserire il palo nel calcestruzzo e donare grande stabilità a tutta la struttura. L’alternativa per la posa è rappresentata sempre dal muretto forato.

Recinzioni casa con prodotti che offrono anche privacy

Quando si realizzano delle recinzioni casa occorre sempre disporre di un prodotto solido, robusto e duraturo ma in aggiunta si dovranno anche valutare la privacy e la bellezza estetica. La cancellata Retissima con doppio profilo a C, ad esempio, dispone di dimensioni 20x35x20 mm e tubolari con diametro 20 mm. Questo ne fa un prodotto molto resistente, dallo stile semplice ma elegante.

Non offre particolare privacy per cui più adatto per gli spazi di casa dove ci sono siepi o comunque piante che già di loro offrono riservatezza. Si può scegliere in una versione cilindrica oppure classica con l’installazione che prevede pali in tubolare quadrati di spigolo 35 mm oppure 40 mm. La posa è identica alle precedenti tipologie con la sola differenze che ora l’interasse si accorcia a 200 cm.

Se invece ci si vuole mettere al riparo da occhi indiscreti ulteriormente e soprattutto se non si hanno altri elementi che possono aiutare sotto questo punto di vista, un’ottima opzione è scegliere la cancellata Retissima Plus. Si tratta recinzioni di nuova generazione con pannelli realizzati con doghe la cui larghezza può essere personalizzata. Più le doghe sono larghe e maggiore sarà la riservatezza di cui si potrà godere in giardino.

Per l’installazione vengono utilizzati pali con forma quadrata 60×60 mm mentre il fissaggio viene effettuato con viti autofilettanti e con una copertura prevista con mascherina in alluminio per garantire il massimo riscontro estetico. L’installazione è preferibile realizzarla sui muretti traforati o comunque con delle piastre adatte.

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
(COSA NE PENSI DI QUEST'ARTICOLO? DAI IL TUO VOTO!!!)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Condividere