Cucine da esterno: i modelli preferiti dagli acquirenti

152
Cucine da esterno

Lo dicono tutte le statistiche di vendita: i mobili, gli elettrodomestici e gli accessori pensati per l’outdoor, perfino i complementi d’arredo, sono in crescita esponenziale nella vendita, soprattutto per le cucine da esterno. Gli acquirenti aumentano, dunque, ma diventano anche più esigenti, richiedendo materiali sempre più performanti e spazi via via più organizzati.

A questo proposito vediamo quali sono i modelli più richiesti da chi acquista una cucina outdoor.

Cucine dal design avveniristico ma al tempo stesso funzionali e modulari

Il design avveniristico e innovativo è tra le prime caratteristiche che vengono richieste ad una cucina da esterno. Questo però non significa che tale ambiente debba essere solo bello da guardare.

La funzionalità e la praticità vengono infatti subito dopo, in quanto caratteristiche ricercate dai clienti. Le outdoor Kitchen ovvero le cucine per esterno belle e pratiche, insomma, ma anche che siano facili da pulire. La soluzione in questi casi arriva dalle cucine modulari, realizzate in acciaio inox, spesso trattato in maniera speciale per condizioni all’aperto, e alleggerito.

Cucine outdoor fisse, con o senza copertura

Molto apprezzate, anche se meno rispetto alle cucine modulari, sono le cucine da esterno fisse, che presentano o meno copertura. Si tratta di una soluzione utilizzata soprattutto da chi può contare su una cucina interna molto vicina agli spazi da esterno, in cui la parete di appoggio può essere condivisa dai due ambienti.

Oltre alla parete portante si possono condividere, in questi casi, anche le tubature del gas, gli allacci elettrici e gli scarichi per l’acqua. Le cucine esterne con copertura si possono classificare come ambienti davvero completi, in quanto consentono di stare all’aperto senza inconvenienti, riparandosi dal sole, e dalle intemperie.

Richiesti sono, in tale contesto, i pergolati, oppure dei gazebo sotto cui si fa installare la cucina outdoor. Un modo perfetto anche per vivere intensamente un giardino. L’unico svantaggio per questa soluzione è il costo, visto che è per le cucine fisse si presenta più elevato rispetto alle cucine modulari.

Cucine da esterno portatili e con carrello

Quando invece lo spazio a disposizione non è tanto, e si può fare affidamento solo su pochi metri quadrati di giardino o terrazza, ma non si vuole rinunciare ad una cucina outdoor, allora la soluzione è rappresentata dalle cucine portatili e con carrello.

Non a caso questo tipo di modello viene ricercato soprattutto da chi ha un budget low cost a disposizione e ama la praticità in ogni senso. Le cucine portatili sono compatte, facili da smontare e rimontare, anche in caso di eventuale trasloco, o nella stagione invernale.

Ciò però non significa che ci si debba sacrificare con i complementi o le stoviglie o altro: c’è spazio per tutto il necessario.

Tavolini e taglieri salvaspazio, materiale in acciaio

Completamente in acciaio inox, quindi facilissime da pulire, queste cucine hanno rotelle per essere trasportate da una parte all’altra del giardino, oppure possono essere fissate ad una parete con due viti, di facile rimozione.

Andrebbero a questo punto soltanto aggiunti un frigorifero, un piano cottura ed altre stoviglie, visto che di solito il piano da lavoro e il lavello sono già inclusi in queste soluzioni. E se c’è bisogno di spazio ulteriore, magari dovendo utilizzare un tagliere o un piano per versare il vino?

In questi casi vengono consigliati ai clienti dei piccoli tavolini da affiancare alla cucina portatile. In alternativa il tagliere potrebbe fungere da copri-lavello, così da guadagnare ancora più spazio.

Chi ama il barbecue, infine, se ha poco spazio potrebbe optare per le griglie elettriche o in ghisa.

Visita la nostra sezione dedicata alle IDEE ARREDO CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
(COSA NE PENSI DI QUEST'ARTICOLO? DAI IL TUO VOTO!!!)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Condividere