Pannelli insonorizzanti: Come funzionano e quali sono i migliori

1055

I pannelli insonorizzanti sono dei materiali fonoassorbenti, cioè relativi alle operazioni di isolamento acustico, e vengono impiegati per il controllo delle riflessioni indesiderate, della riverberazione e per la gestione del rumore.  Tutti i pannelli insonorizzanti sono caratterizzati, a linee generali, da alcune finiture a celle porose aperte oppure da fibre, e si suddividono in quattro macro categorie: pannelli insonorizzanti porosi, pannelli insonorizzanti vibranti, pannelli insonorizzanti acustici e, infine, pannelli insonorizzanti misti.

Ciò che permette a questi materiali fonoassorbenti di avere questa funzione particolare è la conversione parziale  dell’energia sonora in quantità di calore – tale processo avviene con metodi differenti a seconda del pannello insonorizzante selezionato.

PANNELLI INSONORIZZANTI

Come funzionano i pannelli insonorizzanti?

Ci si vuole sempre difendere dai rombi di automobili in strada, dal vociare dei vicini, o magari dal rimbombo di tacchi sul pavimento: investigare questi rumori non è una condizione sufficiente affinché spariscono, ed è qui che subentrano i pannelli insonorizzanti e i materiali fonoassorbenti.

Nessuno vuole essere investito da rumori sgradevoli che possano avere effetti negativi sul comfort casalingo o, più semplicemente, sulla qualità sonora della stanza e dell’ambiente in cui si vive. Questi rumori, come abbiamo accennato, possono provenire davvero da qualsiasi fonte sonora: dall’esterno, dall’interno, dagli impianti tecnologici, dai vicini di casa, dal muoversi degli animali in salotto e così via.

Isolare acusticamente le pareti attraverso dei pannelli insonorizzanti può essere la soluzione che cerchiamo. Ciò è importante per raggiungere il più alto comfort ambientale possibile – il rumore, difatti, secondo gli scienziati, costituisce una delle principali fonti di stress e di disturbo.

Tutte quelle fastidiose onde sonore sono dunque percepite dal nostro orecchio come sgradevoli e fastidiose e, perciò, influiscono sul benessere psicofisico delle persone, causando molto spesso irritabilità e un forte fastidio.

Gli edifici dovrebbero essere dotati di base di alcuni pannelli insonorizzanti: diverse norme stabiliscono le prestazioni minime di isolamento acustico, cioè la quantità minima di materiali fonoassorbenti tradotti in pannelli insonorizzanti che, a seconda della destinazione d’uso all’interno dello stabile e della provenienza del rumore, devono essere installati nell’edificio.

Tali regolamentazioni vengono redatte in base al numero di onde sonore e alla loro intensità misurata in decibel. In particolare, i pannelli insonorizzanti sono per lo più installati sulle pareti perimetrali, sulle pareti divisorie e sul soffitto. I migliori punti in cui isolare acusticamente una stanza sono gli stessi in cui il suono si propaga più facilmente: nel momento in cui il suono incontra una superficie, questa si trasmette attraverso la medesima e la sua energia viene dissipata nello spazio, causando lo stesso rumore che tanto odiamo e ci causa fastidio. In parte, di conseguenza, il rumore viene dalla parete, e dall’altra parte quest’ultimo proviene dall’onda sonora originale.

La Scelta del migliore pannello insonorizzante

La piattaforma web KeyHelmShop.it è il leader nel settore nella compravendita di pannelli insonorizzanti. In base all’utilizzo che se ne intende fare, il costo e il modello possono variare. Ad esempio, un pannello fonoassorbente multipunte costerà sui 6€, mentre un pannello piramidale da 3cm costerà sui 7€.

Resta informato sull’isolamento termico ed acustico. CLICCA QUI

Ti suggeriamo queste letture

Pannelli in Polistirene in Edilizia: Proprietà e Tipologie

Come risolvere problemi di umidità: Cause e soluzioni

Isolamento Termico Pareti Interne: Consigli su come isolare

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere