Dialog Oven di Miele: Il forno che riconosce i cibi e li cuoce

319
dialog oven di miele

Miele, nota azienda tedesca produttrice di elettrodomestici, si è fatta prendere dall’evoluzione tecnologica di questi ultimi anni, presentando all’IFA, una delle più antiche fiere di tecnologia in Germania, il forno Dialog Oven. Ciò che lo rende speciale è il fatto che esso cucini il cibo con onde elettromagnetiche, usate anche dai forni a microonde, rendendo il gusto del cibo migliore e velocizzando i processi di cottura. Però un forno a microonde è profondamente diverso dal Dialog Oven, in quanto quest’ultimo è in grado di avere “un dialogo con il cibo”.

dialog oven di miele

Come funziona il Dialog Oven

Il forno presenta due antenne nella parte superiore che emettono onde elettromagnetiche ad una frequenza di circa 915 MHz. Le onde rispondono alla consistenza del cibo e si adattano di conseguenza ed allo stesso tempo, le antenne misurano la quantità di energia assorbita dal cibo in maniera tale da capire quando la cottura è completa.

Rispetto ad un forno a microonde tradizionale che è come se bombardasse il cibo di onde, grazie alla nuova tecnologia del Dialog Oven la penetrazione delle onde elettromagnetiche all’interno del cibo è molto più profonda, quasi come esso usasse le onde per massaggiare delicatamente il cibo.

Con il sistema di cottura di Dialog Oven, le onde elettromagnetiche si adattano infatti alla consistenza e alle caratteristiche dell’alimento introdotto all’interno della cavità e vengono calibrate di conseguenza. E’ quindi possibile cuocere contemporaneamente prodotti molto diversi tra loro, ottenendo risultati perfetti, nonostante vi siano i medesimi tempi di cottura per pietanze del tutto differenti. Dialog Oven è, inoltre, fino al 70% più veloce degli altri forni.

Come se non bastasse, questo forno include telecamere ed una tecnologia di riconoscimento facciale per identificare determinati alimenti e cucinarli automaticamente. Inoltre l’azienda, ai clienti che compreranno il Dialog Oven, insegnerà come utilizzarlo attraverso dimostrazioni e corsi di formazione.

Le unità di misura che si usano sono chiamate unità gourmet (1 unità gourmet = 1 kilojoule), che indicano la quantità di energia da trasmettere al cibo, e intensità, che definisce quanto velocemente gli alimenti devono assorbire questa energia. Una volta acquisito questo, l’esperienza e le ricette riferite a un forno convenzionale possono essere facilmente adattate applicando una regola generale: combinare la modalità di funzionamento di una preparazione convenzionale con questa nuova tecnologia e, a metà del tempo che si impiegherebbe seguendo un metodo tradizionale, controllare il grado di cottura.

 

Comando tramite applicazione

Il forno Dialog Oven di Miele è dotato di un display M touch semplice e intuitivo e si pulisce automaticamente mediante pirolisi: grasso, incrostazioni e resti in cenere si staccano dal vano cottura senza che sia necessario intervenire.

Un’illuminazione elegante e uniforme a tutti i livelli è garantita per la prima volta dalle luci a LED di alta qualità BrilliantLight. Ma non solo: come ormai la maggior parte dei forni di alta gamma, anche Dialog Oven è associato a un’App, in questo caso Miele@mobile; connettendosi, l’utente accede ad una piattaforma ideale tramite cui può sperimentare nuove ricette e stilare liste della spesa grazie ai numerosi programmi automatici.

L’App offre, inoltre, la possibilità di trasmettere i parametri di preparazione di una ricetta direttamente all’elettrodomestico.

Visita la nostra sezione dedicata agli ELETTRODOMESTICI CLICCA QUI

Ti suggeriamo queste letture

Lavatrice Candy che risponde ai comandi vocali

Forni tradizionali o touch screen, consigli sulla scelta

Forni e piani cottura al titanio: Design, resistenza e pulizia

Forno con fotocamera per controllare la cottura

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere