Come risparmiare sull’arredamento: La giusta dose di creatività

73
Come risparmiare sull’arredamento

Un possibile scenario che ti porti a chiedere in che modo tu possa risparmiare sull’arredamento del tuo immobile, è che magari hai ormai raggiunto la veneranda età di 30 anni e hai deciso di concederti un nido tutto tuo, lontano da occhi indiscreti e familiari invadenti, e con la somma già stratosferica che paghi di affitto, arredare la casa può diventare un vero e proprio lusso degno delle più sfarzose dimore dell’Ottocento.

Come arredare dunque casa in modo economico, senza dover elemosinare mobili?

creatività per risparmiare sull’arredamento

Alcune soluzioni per risparmiare sull’arredamento 

La prima idea che viene in mente quando si parla di risparmio sull’arredamento è sicuramente quella di andare alla ricerca di mobili minimalisti e non sofisticati, che non utilizzino materiali ad alto costo e che siano generalmente molto leggeri. Leader in questo campo, è infatti l’azienda IKEA, specializzata nella vendita di mobili, complementi d’arredo e altra oggettistica per la casa, offrendo prezzi sul mercato sempre molto competitivi.

Una possibilità concreta è anche quella di acquistare mobili usati: si trovano, infatti, spesso occasioni da non sottovalutare; mobili antichi per chi preferisce uno stile più vintage, o anche modelli più sobri, a prezzi veramente stracciati.

È sufficiente rivolgersi presso un negozio dell’usato  e dare una spulciata a quello che ha da offrire, o dare un’occhiata su qualche sito di annunci vendita, come eBay (sul quale è anche possibile partecipare a diverse aste), Subito.it, ecc.

 

Idee innovative e creative

Un’altra idea interessante, quando si parla di risparmio è quella del riciclo di materiali in disuso, parti di vecchi mobili, oggetti e materiali che altrimenti andrebbero gettati. È interessante come si possano ottenere veri e propri mobili funzionali con pochi oggetti di partenza: librerie a partire da cassette di legno per la frutta, cornici per foto, utilizzando listelli di legno, o ancora bancali per creare divani da esterni. La parte forse più noiosa della questione è il fatto di doversi armare di pazienza e capacità, sia creativa che pratica, nella realizzazione del progetto; necessiterete di una cassetta degli attrezzi e di una notevole determinazione.

Ma se questo non è un problema, l’ultima frontiera del risparmio e del design assolutamente fai da te è la soluzione perfetta per voi.

La risposta più economica, ma non la più immediata, alla richiesta del risparmio sull’arredamento è infatti l’impiego del cartone come materia prima per la realizzazione di qualsiasi mobile funzionale all’interno della casa.

Contrariamente a quanto si possa pensare, il cartone è molto resistente se saputo maneggiare; è necessario costruire il progetto da realizzare con molta accortezza e tenendo sempre conto dei giusti intagli.

Essendo un materiale molto versatile e facilmente malleabile, esso può essere utilizzato per la realizzazione di, praticamente, qualsiasi oggetto utile all’arredamento: dalle sedie, assolutamente resistenti, alle basi dei divani, dalle librerie, agli armadi.

Si tratta di un trend che molti designer hanno seguito. Molte startup stanno investendo in questo nuovo mercato creando collezioni di mobili di cartone ecosostenibili.

La materia, non solo è estremamente economica – difatti il prezzo del materiale è veramente irrisorio, ed è spesso reperibile gratuitamente -, ma è anche molto leggera e facilmente trasportabile in caso di trasloco.

Inoltre ha un impatto ambientale molto basso, trattandosi di cartone riciclato, o agglomerati di esso, favorendo così il suo smaltimento e favorendo il suo utilizzo in qualcosa di davvero utile.

La soluzione migliore è dunque lasciarsi trasportare dalla creatività! Risparmiare sull’arredamento si può.

Resta aggiornato su COME RISPARMIARE, segui i Nostri consigli. CLICCA QUI

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere