Come riordinare casa in poche semplici mosse

358
riordinare casa

L’ordine fisico e materiale è sinonimo di ordine, stabilità e serenità mentale, proprio come il disordine e la confusione sono sinonimo e causa di stress e confusione mentale, condizioni che – se prolungate – possono condurre a ben peggiori stati psicologici e mentali.

Per tale motivo, è sempre bene mantenere un certo ordine, quando possibile, nei luoghi in cui trascorriamo le ore più lunghe della nostra giornata, come l’ufficio o il luogo di lavoro, o la nostra casa.

Tra le mille cose da fare ogni giorno, infatti, diventa sempre più difficile dedicare un po’ di tempo per mantenere la propria casa in uno stato, perlomeno, di apparente ordine e pulizia, ed ogni giorno la frustrazione per via di questa situazione di disordine cumulativo non fa altro che accrescere il nostro stress e la nostra insofferenza ed il nostro risentimento nei confronti del luogo che dovrebbe rappresentare sicurezza e conforto.

Per ovviare a questa spiacevole situazione dalla quale può risultare difficile uscire, è bene avere del metodo ed applicare delle regole fisse, determinanti e giornaliere, affinché tutto ciò non accada; si tratta di alcuni piccoli accorgimenti da attuare giornalmente e di alcune linee guida da seguire per riordinare la casa partendo da zero, ovvero dalla confusione assoluta.

riordinare casa

La lista, la pazienza e la determinazione

Per evitare di farsi prendere dal panico di fronte alla montagna di roba da riordinare in casa, è bene creare una lista od una mappa – che sia essa mentale o scritta non fa differenza, purché venga rispettata – di ciò che si intende o è necessario riordinare in casa, catalogando gli oggetti ed il da farsi partendo dalle stanze.

Per mettere in atto questa tecnica, dunque, sarà necessario armarsi di una grande dose di pazienza, in modo da iniziare lentamente e con molta calma a spuntare tutti gli oggetti della lista, preoccupandosi di non lasciare mai nulla in sospeso e di non farsi prendere ingiustificatamente dal panico.

Altro aspetto importante è quello di riuscire a discernere l’utilità degli oggetti che si posseggono e che giacciono in casa, molto spesso, in qualità di semplici oggetti “occupa-spazio”. Si tratta di quegli oggetti con cui, nel corso della propria vita, quasi ognuno di noi ha avuto a che fare e dei quali può essere spesso difficile disfarsi, talvolta per valore affettivo, talvolta per semplice pigrizia o per la convinzione che di essi si possa fare altro in futuro.

Succede spessissimo, infatti, che si arrivi ad accumulare diversi oggetti con l’idea che questi saranno utili in futuro, o attrezzi rotti da riparare, nonostante si sia coscienti che probabilmente questi non verranno mai riparati. In questi casi, dunque, è bene fare un’analisi critica della situazione e disfarsi di tutto ciò che sappiamo per certo non ripareremo o utilizzeremo in un futuro imminente.

 

Riordinare casa: Metodo e costanza

Riordinare casa prevede però, oltre alla determinazione e alla pazienza, anche un pizzico di prevenzione, in modo da non arrivare a drastiche situazioni quasi irrecuperabili.

È in questi casi che entrano in gioco metodo e costanza, elementi che richiedono un piccolo sacrificio giornaliero che avrà, però, un grande riscontro ed impatto a lungo termine. È consigliato, dunque, essere ordinati ogni giorno, mantenendo e riponendo il più possibile gli oggetti al loro posto, magari prima di uscire di casa.

Ti suggeriamo queste letture

Come pulire la mobilia in velluto

COME TENERE PULITA LA CUCINA

Piccoli interventi per migliorare la casa

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere