Micro auricolari spia: come comunicare di nascosto a distanza illimitata

863
Micro auricolari spia

Cosa sono e come funzionano i micro auricolari spia da impiegare in ambito professionale per conversazioni invisibili all’esterno.

Se è vero che il mondo degli auricolari vanta numerosissimi esponenti, un po’ meno esplorato al giorno d’oggi è il palco dei micro auricolari spia. Si tratta, come suggerisce il nome stesso, di auricolari pressoché invisibili in grado di sparire anche all’occhio più attento, e per questo destinati a un uso tendenzialmente diverso da quello del semplice ascolto musicale.

Scopriamo cos’è un micro auricolare spia e come funziona nel dettaglio.

Cos’è un micro auricolare spia

Scopri tutti i Prodotti Hi-Tech su Amazon.it

Prima di scoprire come funziona è bene comprendere di cosa si tratta realmente.

Spesso si sente parlare di auricolari in ear, accessori che si abbinano volentieri a smartphone e tablet per l’ascolto di musica.

Sebbene i micro auricolari presentino punti in comune con le altre tipologie di auricolari risultano differenti sotto molti aspetti, in particolare la grandezza, il funzionamento e i possibili impieghi.

Si tratta infatti di un auricolare praticamente microscopico, che inserito nella cavità auricolare risulta virtualmente invisibile a chi vi circonda.

Micro auricolari spia

Come funziona un micro auricolare spia

Scopri tutti i Prodotti Hi-Tech su Amazon.it

Come suggerisce il nome stesso, si tratta di periferiche invisibili all’occhio nudo che possono essere indossati senza che altri si accorgano di nulla.

Ma la differenza da un normale auricolare in ear non è solo nella dimensione, ma anche nel funzionamento.

Molto spesso i micro auricolari devono essere acquistato in bundle, poiché l’auricolare da solo non sarebbe sufficiente a diramare correttamente il suono.

Oltre al microscopico diffusore, infatti, è necessario un altro elemento chiamato induttore.

E’ proprio questo che “induce” il segnale creando un campo magnetico come quello delle calamite, che collegandosi allo smartphone tramite bluetooth amplifica la potenza del segnale in uscita e lo conduce a una bobina in rame, che genera il campo magnetico.

Sarà poi compito dell’auricolare riprodurre il suono generato dal segnale all’interno del campo magnetico.

Dunque il micro auricolare deve sempre essere abbinato a un induttore, che solitamente può essere a forma di collana o di penna, per il corretto funzionamento.

Considerando poi che si tratta di auricolari spia, l’induttore assume le sembianze di oggetti quotidiani in modo da essere assolutamente discreto e non destare alcun dubbio in chi ci circonda.

Chi può farne uso

Scopri tutti i Prodotti Hi-Tech su Amazon.it

I micro auricolari offrono solitamente tutte le funzioni che si trovano in un comune auricolare, permettendo di ascoltare musica ed effettuare conversazioni telefoniche, ma naturalmente non sono questi i loro impieghi principali.

Un primo utilizzo consigliato è sicuramente quello teatrale. Un attore sul palco potrà indossare un micro auricolare senza che lo spettatore si accorga di nulla, ricevendo suggerimenti sulle battute in caso di bisogno.

Sebbene possibile, è sconsigliato l’utilizzo di micro auricolari in sede di esami o concorsi di vario genere.

L’auricolare funzionerebbe, ma si tratterebbe di un uso scorretto che viola norme etiche, leggi e direttive che vietano l’uso di tali apparecchi durante un esame o un concorso pubblico.

In tali contesti il candidato potrebbe infatti avviare una conversazione telefonica con un complice esterno, pronto a dettare la soluzione al problema o le risposte ai test.

  • Segui la Nostra Sezione sulla Tecnologia CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere