Mercato immobiliare e rogiti dal Notaio a Roma: come è andato il 2019?

232
Notaio a Roma

Il mercato immobiliare nella Capitale si conferma come uno dei più solidi della Penisola, secondo solo a quello di Milano: ma come è andato nel 2019 e in quanti si sono rivolti a un notaio a Roma e provincia nel corso dell’anno per un atto di rogito?

Circa il 20% di tutte le operazioni svolte sul mercato immobiliare in ambito nazionale hanno infatti avuto come protagonista proprio Roma e in generale il Lazio, che nel 2019 vedrà oltre 72mila case vendute, superato appunto solo dalle prestazioni registrate dalla Lombardia trainata da Milano.

Oltre la metà di queste transazioni immobiliari regionali si concentrano appunto nella città di Roma, che per il 2019 registrerà quasi 40mila compravendite.

Insomma, se la crisi non si può dire essere ormai definitivamente alle spalle, complice anche la diminuzione dei prezzi delle abitazioni il mercato immobiliare presenta ormai decisi segni di ripresa, facendo ben sperare anche per i prossimi anni, quando dovrebbe confermarsi il trend positivo nelle compravendite.

Vivere a Roma è dunque un sogno per diversi cittadini, che guardano ancora alla Capitale come alla città favorita in cui prendere residenza, preceduta appunto solo da Milano che, soprattutto negli ultimi anni, ha mostrato una grande vitalità.

Per quanto riguarda le zone, sembra non essere intaccato dalla crisi il Centro Storico della città, che registra anche i prezzi più alti: insomma, per chi ha soldi da investire il centro di Roma è e rimane il luogo d’elezione.

Mercato in crescita anche altre zone simbolo di Roma, quali Trastevere e Monti, amati dai turisti, ma a quanto pare anche dai romani o aspiranti tali. In calo invece i prezzi delle abitazioni nelle zone più periferiche, che possono comunque essere un buon investimento sia per chi cerca una casa di residenza, sia per chi vuole approfittare di un mercato immobiliare favorevole agli acquisti.

 

Compravendite immobiliari e rogiti

Naturalmente, ciascuna delle compravendite immobiliari che si sono svolte nel corso del 2019 ha richiesto la sottoscrizione di un rogito e, nel caso in cui ci si sia rivolti alla banca per un finanziamento, anche di un atto di mutuo.

Il che significa di conseguenza trovare un notaio nel territorio di Roma che possa seguire le pratiche: se stiamo per comprare casa, nel momento in cui iniziamo a cercarlo ricordiamoci di avere sotto mano i documenti necessari per velocizzare le pratiche e non perdere tempo.

Innanzitutto i dati relativi all’abitazione, in particolare le schede catastali: se compriamo da impresa entro i cinque anni dalla realizzazione o dalla ristrutturazione dell’edificio, dovremo indicare anche il prezzo di acquisto sul quale verrà calcolata l’Iva (che è dovuta solo in questo caso).

Ricordiamo che è possibile accedere a importanti agevolazioni per la prima casa, valide sia nel caso in cui saremo chiamati a pagare l’Imposta di Registro (dal 9% al 2% del valore catastale), sia nel caso in cui dovremo invece pagare l’Iva (dal 10% al 2% del prezzo di acquisto).

In generale, è buona cosa rivolgersi al Notaio prima di firmare qualsivoglia impegno all’acquisto, così che svolga i dovuti controlli: ricordiamo infatti che non è possibile rogitare in caso di irregolarità catastali e naturalmente se vi fossero diritti di terzi che non sono stati coinvolti nell’atto di compravendita.

Resta informato sul mercato immobiliare CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere