Infezioni gravi: possono essere evitate?

89
infezioni gravi

Nel corso degli anni ci sono stati diversi progressi sia in ambito sociale che in ambito medico. Molte malattie che prima erano fatali ora sono curabili. L’uomo è diventato molto più consapevole dell’importanza dell’igiene nella vita di tutti i giorni. Ancora oggi però ci sono persone che contraggono infezioni, a volte anche gravi.

Questo avviene la maggior parte delle volte in posti in cui non ce l’aspettiamo, come ad esempio in una clinica estetica o da un dentista, potrei farti molti altri esempi.

È possibile evitare tutto questo?

Infezioni in Italia

Nel 21° secolo la medicina ha fatto dei grandissimi passi avanti nella lotta contro molto malattie, soprattutto molte infezioni che in precedenza ea molto semplice contrarre. Oltre l’aspetto medico c’è stata una diffusione della cultura dell’igiene che in precedenza non esisteva.

Oggi più volte al giorno le persone si lavano le mani e il loro viso questo è sufficiente molte volte per eliminare i batteri e quindi prevenire il corpo dalle infezioni. Ci sono però dei casi in cui la terapia antimicrobica non ha effetto perché sono emersi dei batteri resistenti agli antibiotici come ad esempio lo Staphylococcus aureus.

Lo staffilococco aureus è un importante patogeno che causa infezioni gravi alla cute come: polmoniti, meningiti, endocarditi e osteomieliti. In Italia la percentuale di MRSA continua a mantenersi stabile, intorno al 34% secondo i dati di Epicentro, il portale della sanità pubblica.

La media europea di persone infette da questo battere è circa la metà, quindi questo è diventato un importante problema per la sanità pubblica italiana.

Un’altra malattia che deriva da infezioni è l’Epatite B, conosciuta anche come ittero. Secondo i dati di Epicentro, circa il 30-50% delle infezioni negli adulti, e il 10% nei bambini può portare a condizioni di ittero. Il tasso di mortalità per fortuna è solo dell’1%.

Un’altra piaga del nostro secolo è l’HIV. Anche questa è una malattia che deriva dalle infezioni medio pelle. Il Centro Operativo AIDS (Coa) raccoglie i dati relativi all’AIDS. Nel 2018, sono state riportate 2847 nuove diagnosi di infezione da HIV, pari a 4,7 nuovi casi per 100.000 residenti.

Numeri non troppo bassi per malattie infettive che ancora colpiscono nonostante gli enormi progressi della medicina.

Dove può verificarsi l’infezione?

L’infezione avviene nel momento in cui microrganismi, batteri, funghi, virus si moltiplicano nell’organismo. L’infezione è latente quando non provoca danni nel nostro corpo ed è controllata dal sistema immunitario.

Molte persone credono che si rischia di subire un’infezione solo in posti dove c’è un’assenza totale di igiene, in realtà non è così. Anche in posti dove sicuramente ti sarà capitato di andare almeno una volta nella vita, come una clinica o un ospedale se non ci sono i mezzi adeguati c’è il rischio di essere infettati.

Ci sono diversi luoghi in cui puoi potenzialmente essere infettato, anche se spesso non ne sei consapevole.

Salone di Bellezza

I saloni di bellezza sono generalmente dei luoghi in cui è difficile essere colpiti da infezioni perché vengono utilizzati dei macchinari che sterilizzano gli attrezzi come l’autoclave. Il rischio è che se non vengono sterilizzati adeguatamente gli strumenti utilizzati o se i lettini in cui ti stendi non semplicemente puliti a dovere potresti contrarre delle infezioni cutanee.

Capita anche di contrarre delle infezioni sottocutanee che sono spesso molto difficili da combattere e possono rilevarsi molo fastidiose. Quindi prima di scegliere il tuo studio Beauty ti consiglio di valutare al meglio il servizio offerto.

Clinica di medicina estetica

Anche in questo caso è fondamentale sterilizzare gli strumenti che vengono utilizzati prima di un qualsiasi intervento. Esistono aziende come Enbio che offrono strumenti adatti ad eseguire questo compito come le autoclavi. Ricorda di considerare l’igiene della clinica e la reputazione della clinica.

Dentista

Dal dentista si possono contrarre le cosiddette infezioni crociate cioè quelle trasmesse da paziente a paziente o da medico a paziente. Questo avviene nel momento in cui non vengono eseguite le normali procedure di sterilizzazione e detersione degli strumenti utilizzati.

Pensa al caso in cui un paziente perda del sangue dalle gengive che finisce sui guanti del dentista ed anche un po’ sugli strumenti utilizzati. Se questo cliente ha una malattia infettiva e gli strumenti non vengono sterilizzati nell’operazione successiva, il cliente potrebbe contrarre un’infezione, anche grave. Ecco perché è fondamentale scegliere un dentista che rispetti tutte le norme di pulizia ed igiene.

Barbiere o parrucchiere

Anche i barbieri e i parrucchieri tra un taglio e l’altro sono tenuti a pulire e sterilizzare gli strumenti utilizzati. Soprattutto le lame che vengono utilizzate per tagliare la barba. Se la lama ha causato un piccolo tagli al paziente e del sangue si è depositato su di essa, se questa non viene cambiata potrebbe causare un’infezione ad un altro cliente.

Studi di tatuaggi

Secondo l’istituto superiore della sanità circa il 3% delle persone che decidono di tatuarsi in Italia hanno avuto delle complicanze dovute ad infezioni.

Questo accade perché molte volte non vengono rispettate le dovute norme igieniche. In genere mentre ti fai un tatuaggio e dopo potresti avvertire del lieve dolore, gonfiore, arrossamento ma solo temporaneamente.

Quando questi sintomi non si placano dopo pochi giorni ma anzi continuano e si amplificano è molto probabile che hai contratto un’infezione. Spesso queste infezioni derivano alla mancata pulizia dell’ago con cui si va ad incidere la pelle del cliente.

Come evitare le infezioni?

In ogni luogo in cui vai a fare un qualsiasi intervento o dove ci può essere la possibilità, anche lontana, di contrarre un’infezione, valuta l’igiene e la sterilità. Nei servizi che ti ho elencato precedentemente è previsto per legge, secondo regolamenti nazionali, che gli strumenti siano sterilizzati.

Questa deve essere una priorità ed un obbligo per i proprietari, perché se non seguono queste semplici regole mettono in pericolo la tua salute!

È fondamentale quindi usare strumenti di sterilizzazione come l’autoclave. L’autoclave non è altro che un piccolo macchinario che può essere tenuto in ogni studio senza nessun problema, perché non è di grandissime dimensioni.

Questo macchinario permette all’uomo di in poco tempo sterilizzare tutti gli strumenti che vengono gestiti. Inoltre generalmente sono dotati di stampante interna che permette alla macchina di indicare data e ora in cui è avvenuta la sterilizzazione.

Questo ultimo aspetto è fondamentale, perché tu hai il diritto di richiedere in ogni posto che vai se gli strumenti che si stanno utilizzando sono stati sterilizzati. Il professionista deve darti prova di aver sterilizzato gli strumenti e deve dimostrarti anche quando lo ha fatto.

Indipendentemente da quanto paghi o dove vai, quindi anche se vai in un semplice studio di bellezza o da un tatuatore hai il diritto che vengano usati strumenti sterilizzati. Ricordati che questo non è un tuo capriccio ma puoi rischiare realmente di contrarre infezioni che possono essere in alcuni casi anche letali per la tua vita.

Puoi richiedere anche se nel salone o nello studio è presente un’autoclave, se così non fosse ti consiglio di non ricevere alcun trattamento perché potresti essere in pericolo.

Essere coscienti ed informati di tutto questo è fondamentale per ricevere un servizio ed evitare qualsiasi rischio di infezione.

Segui la Nostra Sezione su Salute e Benessere CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
(COSA NE PENSI DI QUEST'ARTICOLO? DAI IL TUO VOTO!!!)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Condividere