Impianto termodinamico per riscaldamento: Come funziona

51

L’impianto termodinamico per riscaldamento è un sistema simile a quello tradizionale, con la differenza che l’energia necessaria a riscaldare l’acqua dell’impianto di riscaldamento viene prodotta sfruttando l’energia solare, questo significa acqua calda tutto l’anno con qualsiasi condizione meteo ed in ogni ora del giorno e della notte.

Impianto termodinamico per riscaldamento

Come funziona un impianto termodinamico per riscaldamento

Il procedimento: E’ presente un compressore che aspira il gas riscaldato tramite i pannelli solari fino a comprimerlo del tutto. A questo punto il gas aumenta di temperatura e pressione e viene fatto circolare in un piccolo tubo posto all’interno del condensatore, rilasciato il calore il gas torna in uno stato liquido. La differenza è che in un impianto di riscaldamento tradizionale l’energia per riscaldare l’acqua viene prodotta da una caldaia a gas, mentre in un impianto termodinamico il calore viene prodotto da fonti di energia rinnovabili come il sole ed il calore ambientale.

In ambito domestico, un impianto termodinamico produce acqua calda 365 giorni l’anno, in ogni ora del giorno e della notte, anche nei periodi di scarso irraggiamento solare. Ciò significa che meno di altri impianti, ha bisogno di essere affiancato da un generatore di calore ausiliario che ha i suoi costi. Soprattutto, per il solare termico, in inverno.

Impianto termodinamico per riscaldamento: dove può essere collegato:

  • termosifoni in alluminio
  • termosifoni in acciaio
  • impianti radianti a pavimento
  • termoconvettori
  • termosifoni in ghisa

I vantaggi dell’impianto termodinamico per riscaldamento

L’impianto solare termodinamico per riscaldamento non prevede interventi di grandi entità per essere collegato all’impianto di riscaldamento tradizionale. Il calore generato dall’impianto solare termodinamico per riscaldamento è costante nel tempo e permette quindi di evitare sbalzi di temperatura all’interno degli ambienti mantenendo elevato il comfort abitativo.

Quindi in conclusione i vantaggi sono:

  • Niente danni dovuti a stagnazione dei liquidi all’interno dei pannelli;
  • manutenzione minima. Va controllato solo lo stato di carica del gas;
  • non c’è bisogno di sistemi anticongelamento;
  • non c’è pericolo di surriscaldamento dei tubi in estate.

Visita la nostra sezione dedicata al RISCALDAMENTO CLICCA QUI

Articoli Correlati



(COSA NE PENSI DI QUEST'ARTICOLO? DAI IL TUO VOTO!!!)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Condividere