Condizionatore Portatile Hisense da 10000 BTU

410
condizionatore portatile

Hisense è una nota azienda cinese dal 1969 che si occupa nella produzione e distribuzione di apparecchiature elettriche come televisori, frigoriferi e climatizzatori. Proprio in avvicinamento al periodo estivo vorremmo parlarvi di un climatizzatore di casa Hisense con una potenza pari a 10000 BTU (british thermal unit), il  CAP-10CR1SEJS.

È in grado di raffreddare una stanza di 90 metri quadrati, installazione e manutenzione sono un gioco da ragazzi, viene fornito con tre modalità diverse (deumidificatore, raffreddamento e ventilatore), è dotato di un telecomando intelligente in maniera tale da comandarlo a distanza ed è in grado di controllare in maniera totalmente automatica la temperatura grazie ai sensori integrati.

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche di questo condizionatore portatile.

Condizionatore Portatile Hisense

Condizionatore Hisense: Caratteristiche peculiari

Grazie alla sua enorme potenza, corrispondente appunto a 10000 BTU, il condizionatore portatile Hisense è in grado di rinfrescare stanze enormi in modo che, posizionandolo in un angolo della casa, l’aria fresca sia in grado di raggiungere quasi tutte le altre stanze presenti.

Questo condizionatore, data l’efficacia, non è adatto alle stanze più piccole di 50 metri quadri, per questo si consiglia di acquistare un condizionatore portatile più piccolo, oppure se si ha già un condizionatore più potente si può abbassare la temperatura di raffreddamento e la velocità della ventola, in modo da avere un risparmio energetico ed una temperatura non troppo fredda.

Il condizionatore portatile Hisense presenta tre diverse modalità, mantenendo e gestendo la temperatura in casa in diversi modi, il tutto usando il display presente nel condizionatore stesso o il telecomando universale in dotazione.

Le tre modalità presenti sono, come già detto: raffreddamento, deumidificatore e ventilatore.

Per quanto riguarda il raffreddamento, bisogna solamente impostare, utilizzando il telecomando o il display nel condizionatore, la temperatura che si desidera raggiungere. Ovviamente è solo per il raffreddamento, quindi non riscalda.

Il deumidificatore incorporato elimina l’umidità presente nell’aria. Grazie alla sua potenza è in grado di rimuovere fino ad un litro per ogni ora, rinfrescando la stanza molto velocemente.

Quindi si consiglia di utilizzare questa impostazione quando, in una giornata calda, si desidera rinfrescare all’istante la stanza per poi passare alla classica funzione di raffreddamento.

Infine troviamo la modalità ventilatore, che consiste solo in una ventola per rinfrescare leggermente la stanza in cui ci si trova.

È anche possibile modificare la velocità della ventola per aumentare o diminuire il flusso d’aria.

Esiste anche una modalità Smart, in cui il condizionatore utilizza i sensori e imposta automaticamente i migliori livelli di temperatura e umidità.

Questo condizionatore portatile non è così leggero, infatti pesa sui 25 chilogrammi, ma se lo si vuole spostare da una stanza all’altra non è problematico, in quanto è dotato di quattro ruote che permettono di muoverlo con facilità.

Condizionatori Portatili: Limitazioni del Drenaggio

Il problema più grande riscontrato è il drenaggio. Non è un sistema automatico in cui l’umidità raccolta viene scaricata all’esterno ma è necessario collegare un tubo di scarico e incanalarlo verso lo scarico più vicino oppure si svuota il tutto manualmente.

Quest’ultimo richiede il sollevamento dell’intera unità su un secchio, cosa che risulta stancante, specialmente nelle giornate estive quando i livelli di umidità sono elevati.

Visita la nostra sezione dedicata al RISCALDAMENTO CLICCA QUI

Ti suggeriamo queste letture

Il condizionatore portatile Aria fresca senza Montaggio

Climatizzatori senza unità esterna

Manutenzione del Condizionatore

Conviene un impianto aria condizionata canalizzata?

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere