Come montare un box doccia: Tutte le informazioni e i consigli più utili

2090
Come montare un box doccia

I motivi per cui si sceglie di optare per la realizzazione di un box doccia all’interno del proprio bagno, sono molteplici e più che giustificati: oltre all’aspetto esteriore e alla disarmonia che la famigerata tendina da doccia sprigiona all’interno dell’ambiente igienico, la scelta dell’installazione di un box doccia risulta vantaggiosa anche da un punto di vista di praticità e di comodità per coloro che ne usufruiscono, minimizzando, così, anche i timori riguardanti gli schizzi d’acqua sul pavimento e gli eventuali allagamenti indesiderati.

Ma vediamo nel dettaglio tutte le modalità da seguire per il montaggio del proprio box doccia e, prima ancora, quale box doccia scegliere in base alle proprie esigenze, alle dimensioni e alla forma del piatto doccia presente nella propria abitazione.

Come montare un box doccia

La scelta del box doccia

Scopri La promozione di utensili e attrezzi per il Fai da Te su Amazon.it

[wpmoneyclick id=18275 /]

Al momento dell’acquisto del nuovo box doccia da montare nel proprio bagno per donare un effetto più signorile ed un maggiore comfort, è opportuno saper scegliere il giusto box doccia per le proprie esigenze, prendendo nota delle caratteristiche del proprio bagno e, susseguentemente, montando in pochi semplici passaggi il proprio box doccia in totale autonomia.

Esistono, difatti, in commercio innumerevoli modelli di box doccia, i quali si differenziano per forma, dimensione e materiale di realizzazione; nel momento in cui ci si accinge alla ricerca del box adatto, è dunque opportuno munirsi, prima, di tutte le misure utili del proprio piatto doccia, in modo da evitare un acquisto inutile ed errato.

Le misurazioni da prendere sono diverse in base alla tipologia di piatto doccia: per il piatto doccia quadrato o rettangolare in nicchia, ad esempio, occorre che la misurazione sia effettuata da piastrella a piastrella, appena sopra il piatto doccia, trattandosi di un piano doccia con un solo lato libero; per il piatto doccia quadrato o rettangolare ad angolo, invece, le misurazioni vanno prese dal muro al bordo esterno del piatto, essendo questi munito di due lati liberi; per quanto riguarda, poi, il piatto doccia quadrato o rettangolare a parete, il quale ha tre lati liberi, le misure vanno prese tra i due bordi esterni e il muro piastrellato, ed il bordo frontale della doccia; mentre per piatti doccia ricurvi fuori misura, è consigliato prendere le misure aiutandosi con una sagoma di cartone sulla quale tracciare e ritagliare il perimetro del box doccia, in quanto risulterebbe complicato calcolare con esattezza l’angolo di curvatura del box.

Gli strumenti e i passaggi

Scopri La promozione di utensili e attrezzi per il Fai da Te su Amazon.it

Per il montaggio corretto del box doccia, occorre essere muniti di: trapano con punte in ceramica; cacciaviti; tasselli; viti; metro; livella a bolla; silicone trasparente.

I passaggi da seguire sono molto semplici: è opportuno, innanzitutto, pulire ed asciugare la superficie, dopodiché aiutandosi con una livella, tracciare dei segni in corrispondenza dei fori, sia sul piano doccia che sulle pareti, appoggiando su di esse i profili del box doccia.

Praticare, dunque, con le punte adatte i fori sulle tracce prese, e fissare i i profili del box doccia, inserendo i tasselli e le viti; in seguito utilizzare i connettori in dotazione per unire i profili verticali con quelli orizzontali e inserire le pareti mobili negli appositi binari.

A questo punto è sufficiente chiudere gli angoli con gli appositi connettori ad L e sigillare il telaio con del silicone in modo che non si creino infiltrazioni d’acqua. Una volta completato il tutto, occorre lasciare asciugare per 8 ore prima di utilizzare il vostro nuovo box doccia.

Ti suggeriamo queste letture

Come scegliere un box doccia

Soluzioni per un box doccia moderno

Come eliminare il calcare dal box doccia

Per altre idee sul FAI DA TE e come fare per riparazioni in casa CLICCA QUI

Condividere