Barre antintrusione: Tipologie, prezzi e dove comprare

71
tipologia di barre antintrusione

Le barre antintrusione rappresentato una soluzione semplice, ma efficace, per aumentare la sicurezza della vostra abitazione, operante anche quando si è in casa.

Capita, infatti, non poco spesso che vi siano intrusioni notturne, e questi sistemi impediscono che la porta o il serramento possano essere silenziosamente forzati dall’esterno.

Questo tipo di barre costituiscono un sistema di sicurezza pratico ed efficiente, ma soprattutto un sistema passivo che non subisce invecchiamento tecnologico, utilizzabile inoltre con legno, PVC e alluminio.

Si tratta di sbarre in acciaio che si ancorano al muro con dei sistemi di fissaggio particolari, in modo tale da trasformare il tutto in un pezzo unico, impedendo che le porte o le finestre in questione vengano aperte dall’esterno.

Nello specifico le barre antintrusione hanno la funzione di: rinforzare una serratura, raddoppiando la difficoltà necessaria allo scassinamento; incrementare i punti di chiusura della serratura ed infine, essendo possibile l’ancoraggio ai muri ed al pavimento, permette che la porta rimanga nella sua corretta posizione anche in caso di scardinamento ed intrusione.

barre antintrusione

Tipologie di barre antintrusione

Sul mercato esistono varie tipologie di barre antintrusione, catalogate in base all’utilizzo ed alle proprio esigenze.

Distinguiamo le barre antintrusione per finestre, barre antintrusione per persiane, barre antintrusione per porte di casa e barre antintrusione per balcone; per ognuna di esse esistono diversi modelli: orizzontali, verticali, meccaniche ed elettriche.

In caso di porte con vetro centrale e con poco spazio a disposizione è consigliata la barra per porte in linea con la serratura, anche per un fattore estetico, in quanto la sbarra diventa parte integrante della serratura e della maniglia.

Un’altra soluzione consigliata nel caso di porte a vetro centrale con pannelli lavorati è la barra per porte verticale a lato della serratura: l’installazione risulta non particolarmente complessa ed esprime una gradita estetica.

Questo tipo di barre, oltre ad essere molto consigliate per le porte con vetrate, possono essere installate sulle porte di ingresso, sulle porte delle cantine ed anche su persiane e serramenti.

Una barra molto semplice da montare e funzionale è quella orizzontale (rispetto al pavimento) al centro della porta, che risulta rigorosamente ancorata al muro e alle due estremità, creando un vero e proprio punto centrale di leva.

Oltre all’installazione semplice, essa dimostra e garantisce una grandissima efficacia ed un livello di sicurezza molto buono, impedendo furti e scassinamenti.

Un’altra tipologia di barra consigliata per la porta d’ingresso, è la barra per porte verticali posizionata al centro della porta, la quale risulta essere estremamente funzionale in quanto crea un vero e proprio punto centrale di leva e, nel caso di tentativo di furto, la spranga è in grado di impedire totalmente la rotazione della porta evitando l’intrusione.

Questo è un grandissimo vantaggio per questi tipi di sistemi di protezione della propria casa, l’unico svantaggio risulta essere l’impossibilità di applicare questa tipologia di barre alle porte in vetro.

Un sistema di sicurezza molto efficacie, fortemente innovativo e all’avanguardia è, senza ombra di dubbio, la barra antintrusione elettronica. Il funzionamento è semplicissimo: inserendo una carta telefonica SIM nell’apposito alloggiamento all’interno dell’apposita cover sul lato interno, e chiamando dai propri cellulari (fino a 5 diversi telefonini) il numero della carta stessa, si memorizzano i numeri che dovranno essere avvisati in caso di tentato furto.

Se qualcuno dovesse cercare di forzare l’accesso su cui è installata la spranga, un sensore di movimento incorporato è in grado di rilevare il tentativo di scasso e, in tempo reale, chiamare e inviare messaggi di allarme a tutti i cellulari memorizzati. Il ricevitore dell’avviso, può telefonare al numero della SIM nella Spranga e, grazie ad un microfono interno, porsi in ascolto di ciò che sta avvenendo sul luogo ove è installata, per valutare se si tratti o meno di un tentato furto, potendo così decidere se rientrare e/o chiamare aiuto.

 

Classificazione, prezzi e dove comprare

I prezzi variano molto in base al modello, in base al luogo e alla difficoltà dell’installazione, ed in base alla tipologia della barra.

Le barre antintrusione possono essere trovate, generalmente, da un ferramenta che potrebbe, talvolta, occuparsi anche del montaggio e dell’installazione, altrimenti si può fare riferimento ad un tecnico specializzato.

Esistono, inoltre, dei negozi specializzati in arredamento, oggetti per la casa, lavori artigianali ecc., dove trovare numerosi modelli e tipologie.

È fondamentale scegliere la giusta classe di resistenza (RC o WK).

Per classe di resistenza si intende il grado di resistenza di una porta o di una finestra ai tentativi di scasso, considerando le tipologie di attrezzi impiegati dal ladro per forzare.

Le classi migliori sono la 3 e la 4: resistono agli attacchi e non soccombono subito, dunque al ladro servirà tempo per lo scasso, ed una notevole produzione di rumore. I prezzi medi per questa tipologia di barre si aggirano in genere intorno ai 1.500 euro.

È bene, però, saper scegliere la classe più indicata alle proprie esigenze:

RC 1: Componenti di questa classe presentano una protezione di base contro tentativi di rottura con violenza fisica calci e strappi. Il delinquente occasionale tenta di forzare la porta o la finestra con il solo uso della forza (ad es. assestando calci, mediante spallate, sollevando o strappando) e il tempo medio che impiega nel raggiungere il risultato è di circa 3 minuti;

RC 2: In questo caso il ladro utilizza semplici attrezzi come cacciavite, tenaglie, ecc. per aprire in modo violento le chiusure. Il tempo di effrazione è di circa 3 minuti;

RC 3: Il ladro utilizza un ulteriore cacciavite e un piede di porco per rompere e forzare le chiusure; il tempo di effrazione è pari a 5 minuti;

RC 4: In questo caso si tratta di un delinquente esperto che può utilizzare seghe e strumenti a percussione, ad es. accette, scalpelli da legno, martelli e un trapano a batteria e impiegando circa 10 minuti per lo scassinamento completo;

RC 5: Il delinquente esperto utilizza anche attrezzi elettrici, come ad es. trapani, seghe a gattuccio e rettificatori ad angolo con un diametro del disco pari a massimo 125 mm; tempo di effrazione circa 15 minuti;

RC 6: Il delinquente esperto utilizza attrezzi elettrici potenti, come ad es. trapani, seghe a gattuccio e rettificatori ad angolo con un diametro del disco pari a massimo 250 mm; tempo di effrazione circa 20 minuti.

Resta informato sulla SICUREZZA DELLA TUA CASA. CLICCA QUI

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere