Le app salva vita da aggressioni e catastrofi

138
app salva vita

Smartphone, già nella prima parte del nome si può intuire un riferimento alla parola “​Smart​” (intelligente). Infatti gli smartphone, o telefoni intelligenti, sono dotati di un vero e proprio cervello digitale che permette loro di svolgere una molteplicità di funzioni diverse che sicuramente potrebbero essere utili a tutti.

Utili si, ma non di vitale importanza giusto?

Invece ci sono tante applicazioni che potrebbero letteralmente salvare la vita alle persone. Vi sarà sicuramente capitato almeno una volta nella vita di essere stati ​vittima di un furto​ o magari qualche poco di buono ha cercato di rovinarvi la giornata con un atteggiamento aggressivo o poco rassicurante, per poi, ripensare all’accaduto pentiti di non aver potuto far nulla nell’immediato momento…

app salva vita 112 Where ARE U

La frase più tipica che si sente da persone che hanno subito un’aggressione è: “E’ successo tutto in pochissimo tempo, sono confuso”.

Solitamente infatti in queste situazioni non si ha nemmeno il tempo di reagire perché chi ha il coltello dalla parte del manico ha anche il sangue molto freddo e riesce a gestire la situazione senza intoppi; chi è dall’altro lato invece vive una situazione di ​stress​ e ​paura​ che distolgono le energie necessarie per ragionare e portano il soggetto a non controllare più le proprie volontà.

Esistono, a proposito, delle applicazioni che si occupano ad esempio di avvisare i soccorsi semplicemente aprendo l’applicazione come l’app where are u“: che permette di chiamare il 112 con una chiamata muta con un ​semplice click​ (tutto questo dopo aver compilato una scheda di dati personali e consensi) e di venire geolocalizzati o ancora l’app Red Panic Button che, se opportunamente settata, tramite l’icona di un bottone rosso invia automaticamente richieste di aiuto via sms o chiamate a numeri diversi e con testi di aiuto scelti da noi.

BSafe invece è un’app pensata per ​proteggere le donne​, ma che in realtà può essere utile a tutti. L’idea l’ha avuta donna norvegese, mamma di tre figli; quando si avverte una situazione di pericolo, magari perché qualcuno ci segue, o perché si è vittima di stalking, schiacciando il tasto di allarme bSafe si attiva facendo partire una ​forte sirena​ come minaccia per l’aggressore e anche una serie di chiamate e messaggi a persone da noi scelte.

Inoltre bSafe ha anche altre funzioni, come la chiamata fasulla, che fa sentire più sicuri noi e meno i malintenzionati e spesso basta ad allontanarli, una funzione interessante è la funzione “Follow me with time”, essa permette di impostare un tempo reale che noi impieghiamo per un’attività e di segnalare eventuali ritardi anomali.

app salva vita I-React

Le App ti aiutano durante le catastrofi naturali

Ci sono altre app che invece si concentrano sui disastri naturali un esempio è I-React: un’app sviluppata con il finanziamento della Commissione Europea e il coordinamento dell’Istituto Superiore Mario Boella (ISMB) di Torino.

La sua principale funzione è quella di farti sapere cosa fare in caso di ​catastrofe​ ​naturale​ per metterti in salvo. Di fronte ad una calamità naturale infatti, ti troveresti impreparato e non avresti idea di come comportarti.

I-React ti fornisce tutte le risposte su cosa fare e dove andare e ti salva la vita. L’app si forma da informazioni provenienti da varie fonti, tutte estremamente affidabili; la prima è la comunità, quindi anche tu, se ti trovassi ad assistere ad una situazione di emergenza, attraverso l’app potresti avvisare gli altri.

Insomma questi telefoni intelligenti non solo ci permettono di svagarci, passare il tempo, lavorare, studiare e comunicare ma ci possono anche salvare le penne.

Resta informato sulla SICUREZZA DELLA PERSONA E DELLA CASA. CLICCA QUI

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere