Orto sul terrazzo: 3 piante che danno i frutti in estate

321
orto sul terrazzo

L’estate è una stagione che tanti appassionati di giardinaggio aspettano tutto l’anno, per poter avere maggiore opportunità di prendersi cura del proprio spazio verde, che si tratti di un giardino o di un semplice orto urbano.

Per poter coltivare la propria piccola produzione di frutta e ortaggi, infatti, non serve necessariamente possedere ettari ed ettari di terreno, in campagna; a volte, basta solo una piccola veranda, con la giusta esposizione, qualche vaso capiente e tanta buona volontà, per poter assaporare degli ottimi pezzi di verdura e frutta self-made.

Per coltivare il proprio orto urbano in terrazza, in ogni caso, non ci si può improvvisare. Serve sapere cosa piantare, in quale periodo dell’anno e quali piante hanno maggiori opportunità di sopravvivere anche a un clima particolare come quello di alcune città, spesso caratterizzato da temperature più elevate, rispetto agli spazi aperti di campagna, e maggiore inquinamento.

A volte, in realtà, basta semplicemente rivolgersi al vivaista di fiducia per ricevere i consigli giusti, soprattutto se si è alle prime armi. Per chi vive nella Capitale, ad esempio, c’è un vivaio a Roma Nord in Via Cassia in cui si può trovare ampia scelta di piante e semi adatti per ortaggi e piccoli alberi da frutto, da piantare anche sulla propria terrazza.

Basta solo scegliere le piante giuste e partire. Ma quali sono quelle a cui è bene dedicarsi maggiormente in questi mesi e che possono regalare i propri frutti proprio in estate? Scopriamo insieme.

Peperoncini

Il peperoncino è una tipologia di pianta che ha bisogno di un clima caldo per prosperare e crescere rigogliosa. Per la germinazione del seme, infatti, sono necessarie temperature calde, come quelle della primavera e della prima estate, soprattutto se le giornate miti tardano ad arrivare.

I mesi estivi sono i migliori, dunque, per coltivare con maggior cura il peperoncino e poterne raccogliere i frutti, specie se si è amanti dei gusti decisi e piccanti e si desidera produrre in autonomia un ingrediente da aggiungere ai propri piatti.

Esistono molte tipologie di peperoncino da piantare, dai più dolci, fino ai più piccanti, per cui c’è solo l’imbarazzo della scelta, l’importante è assicurarsi di piantare i semi in un vaso con terreno ben drenato, annaffiato regolarmente ma senza ristagni.

Pomodori

Anche i pomodori sono un tipo di ortaggio che può essere raccolto in estate, quando inizia il caldo, ovviamente tenendo anche conto delle condizioni particolari che contraddistinguono ogni anno.

Per germinare queste piante hanno bisogno di temperature miti, non troppo fredde né troppo calde, quindi in primavera si può piantarle sia in vaso che in giardino, in modo che siano ben distanziate tra loro e non vi sia ristagno d’acqua, così da evitare l’insorgenza di malattie dannose.

Anche in questo caso ci sono molte varietà tra cui scegliere, come il piennolo, i ciliegini, i datterini, più dolci, fino ai pomodori verdi, il Camone o i San Marzano, perfetti per salse o ragù. Ognuno di questi, ovviamente, avrà esigenze particolari e specifiche.

Cetrioli

Se si dispone di una veranda ben esposta al sole, il cetriolo potrebbe essere l’ortaggio ideale da piantare in vaso, a patto che si fornisca un supporto su cui possa arrampicarsi. Il cetriolo è un ortaggio molto ricco d’acqua, che si semina tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate, dando frutti dopo poco e a lungo. Per crescere nel modo giusto e restituire frutti succosi e idratanti, ha bisogno di un terreno molto fertile e ben irrigato.

Qualunque sia l’ortaggio che si desidera piantare nel piccolo orto in terrazzo, in ogni caso, non bisogna dimenticare mai di preparare bene il terreno perché sia adatto a ospitare i semi. Bisogna quindi eliminare le erbacce, lavorarlo, renderlo ben drenato, così da evitare ristagni di umidità, e anche ben fertilizzato.

Resta informato sul mondo del GIARDINAGGIO CLICCA QUI

Condividere