La casa mobile che cambia forma e si sposta seguendo il movimento sole

81
casa mobile

Dalla Polonia arriva Quadrant House, la casa mobile.

Un progetto unico imperniato sulla rotazione di una parte della casa, in grado di offrire un cono d’ombra in estate e più luce in inverno.

Una casa mobile per ogni stagione, grazie alla rotazione di una parte della struttura che si sposta seguendo il movimento del sole. A realizzarla è stato lo studio di architettura polacco Kwk Promes, guidato da Robert Konieczny, noto per diversi progetti imperniati su costruzioni con parti mobili.

Il tentativo più recente è Quadrant House, una dimora eretta nei sobborghi della campagna polacca e unico nel suo genere, poiché la sua struttura è in continua trasformazione.

casa mobile

Casa Mobile: La forma della struttura

Composta da due edifici rettangolari e asimmetrici, perpendicolari l’uno all’altro, la casa prevede un soggiorno situato tra le due parti.

Lungo e stretto, questo spazio è composto da vetrate scorrevoli su entrambe le pareti e sfrutta dei binari posizionati sopra il prato per ruotare di 90 gradi (il sistema è automatico ma si può controllare anche manualmente) e regolare la quantità di luce negli spazi adiacenti.

In tal modo, si creano una zona d’ombra in estate e un’area più illuminata durante la stagione invernale, con il cortile che cambia costantemente forma spostandosi da un lato all’altro della casa.

Le finestre, costruite in collaborazione con Sky-Frame (azienda specializzata in finestre scorrevoli) sono state costruite appositamente per il progetto, e nel corso di sei mesi hanno creato un nuovo prototipo scorrevole motorizzato, commissionato e programmato personalmente sul luogo di costruzione della casa.

L’innovazione di Quadrant House

Nel campo dell’architettura sembra che ormai tutto sia possibile, ogni giorno viene realizzato un nuovo progetto che sfida le leggi della gravità o quelle climatiche, e alcune casa sono interamente costruite con materiali innovativi o semplicemente fuori dal comune.

Nonostante ciò, tutti questi edifici sono statici, perché realizzarne uno che si muove è impossibile. O almeno così si pensava prima dell’arrivo di Quadrant House.

Sebbene il suo aspetto si differenzi palesemente dalle ville che la circondano, a primo impatto non sembra esserci nulla di particolare. La Quadrant House, come tutte le altre case, ha una zona giorno divisa dalla zona notte, una sala normale, una cucina normale e un cortile normale.

Ma il pezzo forte arriva con quella che l’architetto chiama terrazza.

Un terzo modulo più piccolo, posizionato tra gli altri due e utilizzabile come una dependance, si muove seguendo la posizione del sole in modo da sfruttare la luce naturale del sole nel migliore dei modi.

Il suo sistema di movimento è stato ispirato dal dispositivo che utilizzano gli astronauti per tracciare la posizione delle stelle, ed è progettato per fermarsi se dovesse incontrare un ostacolo nel suo percorso.

In che modo si potrebbe migliorare?

Una lacuna di Quadrant House è la totale assenza di pannelli solari: utilizzare il sistema di movimento potrebbe rivelarsi molto utile nel catturare l’energia solare con un impianto fotovoltaico, un meccanismo già in uso in molti pannelli solari ma che manca in Quadrant House.

  • Resta informato sugli stili di vita LIFESTYLE CLICCA QUI

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere