Facciamo da noi col risparmio energetico

473
risparmio-energetico

Indice dei Contenuti

Fra una bolletta e l’altra: il problema alla base

Tutti i migliori manuali di fai da te lo sottolineano continuamente: spesso non si è affatto consapevoli dell’incredibile potenza del fai-da-te che, se attuato nel modo giusto, è in grado di ammortizzare l’investimento relativo a processi come l’isolamento della casa, riducendo non solo il costo ma anche il tempo necessario per completare i lavori.

Il risparmio energetico non è gratis, isolare termicamente un’abitazione ha un suo prezzo che spesso e volentieri risulta insostenibile per il piccolo cittadino; nonostante i piccoli accorgimenti che si possono adoperare per ridurre il peso della bolletta, al fine di ricavarne un saturo risparmio, i numerosi interventi strutturali e infrastrutturali da compiere su edifici in ristrutturazione o recentemente completati non è da ignorare.

risparmio energetico

Una soluzione vincente

Un esempio lampante per l’applicazione di una soluzione vincente potrebbe essere proprio il caso dell’isolamento di una falda interna del sottotetto dell’abitazione con pannelli in vetro. Quanto potrebbe venire a costare un lavoro del genere? Cos’è che grava più e cosa, invece, costa di meno?

Di certo i numeri che incidono maggiormente su un lavoro del genere sono i costi della manodopera, spesso sovra-prezzata ma pur sempre d’obbligo per completare in modo sicuro e protetto l’opera in esame.

E’ proprio qui che subentra la voglia di mettersi in gioco, di implementare migliorie alla nostra casa che, una volta messe in atto, ne contribuiranno ad innalzare il valore nel caso un giorno decidessimo di venderla o porla in affitto a terzi. Svolgere e prendersi carico di un lavoro di questo calibro comporta un doppio vantaggio: risparmiare sulla bolletta e sulla manodopera.

Risparmio Energetico costi della bolletta

Quali rischi comporta il fai-da-te circa il risparmio energetico?

Un conto è aver voglia di sistemarsi i propri problemi da soli, un altro è posticipare o addirittura evitare di apportare interventi di risparmio energetico nella propria residenza quando quest’ultimo si sottolinea essere un atto essenziale per riuscire a sostenere i costi in bolletta del prossimo mese, dei prossimi anni, dei prossimi tempi.

Il lavoro dev’essere eseguito a regola d’arte e nei tempi giusti; informarsi e spendere un po’ di tempo per capire come possa essere completato nel migliore dei modi è sicuramente un buon inizio. Il vantaggio del fai-da-te è che ci obbliga ad informarci e a comprendere al meglio come eseguire il lavoro e, in questi casi, la conoscenza è potere, considerato che non si tratta solo di conoscenza manuale ma anche tecnica.

Ulteriore esempio protagonista della vita odierna relativo al risparmio energetico è sicuramente quello del consumo elettrico degli elettrodomestici in casa: al giorno d’oggi una delle domande principali delle famiglie italiane è come risparmiare in casa nella gestione delle piccole cose, dal freezer al tostapane, dal frigorifero al forno elettrico.

In effetti, se si seguissero tutte le norme predisposte del fai-da-te del risparmio energetico, si otterrebbe circa il 75% del consumo di energia in meno sulla bolletta a fine mese: una bella riduzione che permetterebbe a chiunque di migliore il proprio stile di vite su più fronti.

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere