Scegliere un aspiratore da bagno: i consigli per trovare quello ideale

353
miglior-aspiratore-da-bagno

Avere un bagno cieco (ovvero senza finestre) in casa è possibile e in questi casi, è bene avere qualche accortezza. Non tutti i bagni infatti sono dotati di una finestra sull’esterno, piccola o grande. Soprattutto nel caso di case molto vecchie o con metratura minima talora capita che un bagno non abbia una finestra sull’esterno.

Non si tratta di un divieto per la legge, ma la normativa (ed il buon senso) prevedono che un bagno cieco debba essere dotato di un sistema di aspirazione per l’aria. Un aspiratore da bagno, insomma, aiuta a mantenere l’aria salubre, pulita, e a risolvere il problema di eventuali muffe e condense che per ovvi motivi sono assai diffusi in bagno.

Una ventola di aspirazione di buona qualità permette di migliorare la qualità dell’aria all’interno del bagno cieco, consente anche di combattere l’umidità, le condense, i cattivi odori e ovviamente rimuove anche i virus ed i batteri dall’aria.

Un aspiratore da bagno va applicato in modo che sia collegato all’impianto elettrico, che permette alla ventola di funzionare, ed in modo che sia in comunicazione con l’esterno.

Se state cercando un buon aspiratore da bagno, dovete quindi conoscere quali sono le regole di base per trovare il modello che meglio si adatta alle vostre esigenze.

Ci sono davvero tantissime tipologie di aspiratore da bagno, come la vasta gamma di aspiratori vortice proposti dal sito elmaxweb.it, di conseguenza potrete trovare quello che risponde alle esigenze ed alla metratura del vostro bagno cieco.

Andiamo a vedere quali sono gli aspetti da considerare, quando si deve scegliere un aspiratore per il bagno e le caratteristiche che deve avere.

 

La scelta dell’aspiratore da bagno: cosa considerare

Nella scelta dell’aspiratore da bagno migliore bisogna tenere conto della presenza di diversi modelli, ma anche del fatto che il funzionamento è di un solo tipo: un aspiratore da bagno, in sostanza, è dotato di una ventola che aspira l’aria presente in bagno, e per mezzo di un condotto la porta all’esterno.

Un aspiratore da bagno è quindi sempre collegato ad un canale di uscita, verso l’estero, e all’impianto elettrico.

Quali elementi considerare nella scelta di un aspiratore da bagno?

Ecco alcuni da prendere in considerazione per trovare il modello giusto.

  • La velocità di aspirazione. Bisogna tenere conto della velocità con la quale un aspiratore da bagno aspira l’aria dal bagno cieco e la butta all’esterno. Una ventola adatta ad un bagno di grosse dimensioni può essere dotata di due regolazioni da velocità: ovviamente questo dipende anche dalla dimensione del bagno perché per un bagno cieco piccolo, basta un aspiratore da bagno ad una velocità.
  • Potenza. Il requisito della potenza dell’aspiratore da bagno è molto importante e dipende dalla quantità di aria che bisogna spostare e quindi anche dalla dimensione del bagno. Una ventola con una potenza di 15 watt sposta 90 metri cubi di aria all’ora, per avere un’idea. Per bagni di piccole dimensioni, un aspiratore da bagno con ventola da 4-8 watt è ideale.
  • Aspetto estetico. L’aspetto estetico di un aspiratore da bagno non è poi così secondario soprattutto se abbiamo un bagno curato e di design: tuttavia anche in questo caso oggi come oggi si hanno a disposizione tante scelte.
  • Rumorosità. Tipicamente un aspiratore da bagno quando è in funzione tende a fare rumore: non si tratta di un fattore secondario perché se si usa ad esempio il bagno nelle ore notturne, il rumore può essere anche molto fastidioso. Per questo motivo sarebbe bene anche considerare quanto rumore fa il modello di aspiratore da bagno che si sceglie, quindi non sottovalutate questo aspetto.

Visita la nostra sezione dedicata agli ELETTRODOMESTICI CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere