Consigli su come depositare i mobili e masserizie

303
consigli deposito mobili

Il deposito mobili può essere una buona soluzione transitoria per alcuni particolari casi in cui completare il trasloco si presenti impossibile. In casi questo genere, questo servizio offerto dalle imprese professionali di trasporti consente di fronteggiare situazioni d’emergenza con una spesa non eccessiva, avendo la garanzia che la merce parcheggiata sarà custodita in condizioni adeguate, sia sotto il profilo della sicurezza che da quello delle condizioni climatiche.

Va però ricordato che anche questo servizio comporta una serie di accorgimenti da adottare, ove se ne vogliano sfruttare al massimo le potenzialità. Il primo dei quali deve essere l’avvenuta visione e presa d’atto  del regolamento interno firmato al momento della sottoscrizione del contratto, prima cioè che avvenga il deposito degli oggetti.

consigli su come depositare i mobili

Quali accorgimenti adottare

Il passo preliminare non può che essere una pianificazione di come depositare le proprie cose. In particolare occorre lasciare gli oggetti che si pensa di utilizzare con una certa frequenza  nella parte anteriore del box, assicurandosi peraltro che rimanga lo spazio per muoversi liberamente e accedere alla parte posteriore nei box di maggiori dimensioni.

Altro accorgimento estremamente importante è quello che prevede di non depositare i beni a diretto contatto con il pavimento. In particolare sarebbe il caso di mantenere una distanza di 10 centimetri dal suolo, in modo da evitare i problemi conseguenti alla comparsa di acqua.
Naturalmente occorre evitare il deposito di qualsiasi tipo di materiale infiammabile o combustibile, una pratica molto pericolosa, che però è più frequente di quanto si pensi.

Le scatole devono poi essere marchiate e numerate, in modo da sapere il contenuto, magari scrivendo su un foglio, da conservare a portata di mano o in un luogo sicuro, a cosa corrisponda un determinato numero.

Le scatole più pesanti devono essere sistemate sotto quella più leggere, mentre piatti e bicchieri devono essere avvolti in carta o pluribol per poi essere inseriti in scatole resistenti da marcare con la dicitura “fragile”. Il pluribol può essere utilizzato pure nel caso di specchi e quadri, anche in questo caso marcando la scatola come “fragile”.

Nel caso di mobili con cassetti, essi possono rivelarsi  utili per stoccare foto e oggettistica varia, mentre il piano dei tavoli andrebbe separato dalle gambe di supporto, in modo da liberare spazio. Altro spazio può essere reso disponibile dalla disposizione in verticale di divani e poltrone, avendo cura di proteggerli con un telo.

I cuscini devono naturalmente essere posizionati in alto e i materassi a coltello, in modo da evitarne il piegamento, mentre i mobili stoccati devono essere coperti con teli, in modo da impedire alla polvere di accumularsi sopra di essi. Negli oggetti in tessuto andrebbero inseriti sacchetti contro l’umidità, oltre a dei prodotti specifici per evitare i tarli.

Per quanto riguarda invece gli attrezzi da giardinaggio è consigliabile utilizzare i sacchi della spazzatura, facendo in modo che gli attrezzi più piccoli vadano  nelle buste di plastica più piccole e il restante in un sacco più grande e capace di contenerli.
Il televisore, lo stereo e tutti i dispositivi elettronici, vanno poi coperti e posizionati nella parte posteriore del box, facendo in modo che vadano sopra le scatole più pesanti, in modo da garantire loro una base stabile.
Una volta che siano state terminate le operazioni consigliate, non resta che chiudere il proprio spazio utilizzando un lucchetto di adeguata qualità per la porta, magari il tipo dotato di una serratura di acciaio.

Se devi traslocare e ti occorre uno spazio temporaneo, ti consigliamo di leggere tutto sui TRASLOCHI CLICCA QUI

Articoli Correlati



(COSA NE PENSI DI QUEST'ARTICOLO? DAI IL TUO VOTO!!!)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Condividere