Atmotube: scopri la qualità dell’aria che respiri!

209
Atmotube

Atmotube: scopri la qualità dell’aria che respiri!

Sembra una sigaretta elettronica, ma ha ben altro scopo!

A prima vista può essere scambiato per una sigaretta elettronica, ma questo dispositivo ha uno scopo molto più salutare. Si chiama Atmotube, ed è capace di monitorare in tempo reale la qualità dell’aria che respiriamo.

A idearlo è stata l’azienda californiana NotAnotherOne, che si occupa di design industriale e sviluppo di software. Sono due i nuovi prodotti della linea: Atmotube Plus e Atmotube Pro. Entrambi riescono a percepire i cambiamenti ambientali in tempo reale, per aiutarci a vivere in modo più sano.

Essi monitorano costantemente l’area circostante, ed emettono immediatamente allarmi quando sono presenti livelli di agenti inquinanti non sicuri. Dopo essere stato finanziato con successo nel 2015 grazie al crowdfunding, Atmotube è tornato su Indiegogo per presentare sensori più avanzati, raggiungendo il suo target nel giro di pochi giorni.

Atmotube

Le differenze tra Atmotube Plus e Atmotube Pro

Tra i due dispositivi vi sono delle differenze. Atmotube Plus è un dispositivo portatile, che monitora la qualità e la sicurezza dell’aria che respiriamo. Con sensori più precisi e affidabili dei suoi predecessori misura accuratamente l’inquinamento atmosferico in tempo reale causato da gas nocivi e da una vasta gamma di composti organici volatili, come acetone, metanolo, benzene, etanolo, toluene, xilene e formaldeide. Tiene traccia anche della pressione atmosferica, della temperatura e dell’umidità.

Atmotube Pro, invece, è una delle soluzioni più avanzate a disposizione per il monitoraggio della qualità dell’aria sia in ambienti interni che esterni.

Oltre alle funzionalità di Atmotube Plus rileva gli inquinanti PM1 ,PM2.5 e PM10, ma anche polline, fuliggine e spore di muffa, informazioni utili soprattutto per i bambini, gli anziani, gli asmatici e per le persone con problemi respiratori.

Ma non è tutto: raccoglie i dati caricandoli su un database globale di crowdsourcing sulla qualità dell’aria.

L’idea che portò alla sua nascita

“Prima di Atmotube non esisteva alcuno strumento in grado di misurare in tempo reale lo stato di inquinamento dell’aria” afferma la CEO, Vera Kozyr, che ha dato vita al team Atmotube insieme al CDO (Chief Design Officer), Igor Mikhnenko, al CTO (Chief Technology Officer) , Dmitry Lukashev e al CPO (Chief Product Officer) Alexey Pyshkin. Di origini russe, gli innovatori hanno fondato la propria sede a San Francisco, in California, anche se l’oggetto viene prodotto a Shenzhen, in Cina.

Il successo di Atmotube

La prima versione, 2.0, ha riscosso molto successo in tutto il mondo, soprattutto negli Stati Uniti, mentre gli ultimi due modelli, disponibili su Indiegogo con un 40% di sconto, hanno raggiunto quota 300 dispositivi venduti.

Al momento, sono distribuiti, oltre che negli Stati Uniti, anche in Canada, Francia, Russia e Cina. “Stiamo cercando di allargare la vendita anche ad altri paesi dell’Unione Europea”, precisa la dott.ssa Ulyanova.

E, se, per adesso, Atmotube è soltanto un misuratore di qualità dell’aria, NotAnotherOne intende, in futuro, sviluppare altri strumenti per la protezione da tali agenti nocivi.

Atmotube 2.0 è disponibile, oltre che sul proprio sito ufficiale, anche su Amazon per un costo di circa 130 euro, mentre le due nuove versioni Pro e Plus sono in vendita su Indiegogo.

SITO UFFICIALE

Resta informato con le Notizie sull’Ambiente CLICCA QUI

Articoli Correlati



1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere