Assicurazione moto, come risparmiare

801
assicurazione moto

L’assicurazione moto, così come per tutti i veicoli, sono indispensabili per viaggiare protetti e per tutelarsi da eventuali incidenti. La legge obbliga infatti a stipulare una polizza che può contenere svariati servizi, da scegliere in base alle proprie esigenze.

Tuttavia, sostenere la spesa di un’assicurazione moto può essere piuttosto oneroso, ecco quindi come fare per risparmiare.

Come risparmiare sull’assicurazione moto

Non esistono formule magiche per contenere i prezzi delle polizze moto, tuttavia basta seguire alcuni semplici consigli per conseguire un certo risparmio. Ecco alcune soluzioni mirate a ridurre il premio assicurativo moto:

  • Includere meno garanzie accessorie

E’ consigliabile includere nel preventivo una quantità minore di garanzie accessorie. Se si acquistano tutte, dalla polizza furto-incendio a quella della garanzia kasko, il prezzo salirà alle stelle. Per una buona copertura in caso di incidente è sufficiente acquistare solo le garanzie necessarie e approfittare delle promozioni Rc moto che alcune compagnie propongono.

  • Scegliere la guida esclusiva del mezzo

Nel preventivo è consigliabile optare per la guida esclusiva del mezzo e non per la guida libera. Infatti, inserendo più conducenti nel preventivo la tariffa aumenta, mentre con un solo conducente diminuisce.

  • Acquistare polizza con scatola nera

E’ consigliabile acquistare un’assicurazione con scatola nera in quanto la riforma delle assicurazioni prevede che l’Ivass stabilisce una percentuale minima di sconto da applicare da parte di tutte le compagnie verso i motociclisti muniti di scatola nera e che negli ultimi 5 anni non hanno denunciato sinistri.

Differenza fra polizza temporanea e polizza sospesa

Un altro modo per risparmiare sulla assicurazione moto è quello di scegliere fra due tipologie, temporanea e sospesa. Per prima cosa, bisogna sottolineare che la regola generale per le assicurazioni è il contratto di durata annuale. Tuttavia, nel caso delle moto, vi sono dei periodi dell’anno in cui a causa del cattivo tempo non possono essere utilizzate.

Di conseguenza, si può optare per la formula di polizza temporanea, che permette di assicurare la moto solo per un determinato periodo dell’anno. In alternativa, è possibile scegliere una assicurazione sospendibile. Vediamo le differenze fondamentali fra le due assicurazioni:

  • Assicurazione temporanea

Questa tipologia di assicurazione ha una durata limitata e viene sottoscritta per un certo periodo di tempo. Una volta scaduta l’assicurazione la moto non può essere più utilizzata.

  • Assicurazione sospendibile

Con questo tipo di assicurazione il premio viene pagato per tutto l’anno solare ma l’intestatario può sospenderla per un determinato periodo di tempo senza perdere i diritti. Una volta sospesa la polizza si allunga la scadenza del contratto e di conseguenza si ottiene un certo risparmio visto che dura di più.

Usufruire della legge Bersani

Altra alternativa che permette di risparmiare sulla polizza moto è sfruttare la legge Bersani, soprattutto se a contrarre la polizza è un neopatentato. Infatti, applicando questa legge si eredita la classe di merito più conveniente posseduta all’interno del nucleo familiare.

La condizione essenziale è però quella che la moto deve essere un nuovo acquisto, che di tratti di prima assicurazione e che la successione venga realizzata nella posizione assicurativa di un’altra moto e non di mezzi differenti.

Segui la Nostra sezione su COME RISPARMIARE CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere