Arredare l’ingresso di casa: Luce, colori e funzionalità

2036
Arredare l’ingresso di casa

Quando si parla dell’ingresso di casa, si inquadra un vero e proprio biglietto da visita, capace di raccontare tantissimo di chi abita un determinato spazio. Come arredarlo? Nelle prossime righe, abbiamo stilato alcuni consigli che speriamo possano risultare utili.

L’importanza della luce

La prima cosa da considerare quando ci si chiede come arredare l’ingresso è la luce. Non bisogna infatti mai dimenticare che si parla del primo spazio che viene visto da chi entra in casa e che essere accolti in un ambiente scuro e tetro è tutto tranne che piacevole. Ovviamente non deve essere esagerata, ma gestita tenendo conto della necessità di creare il giusto comfort.

Come gestire i colori

Coerenza e sobrietà: ecco due linee guida che bisogna mettere al centro dell’attenzione quando si arreda l’ingresso di casa. Sia quando si parla degli accessori, sia quando ci si concentra sui veri e propri elementi d’arredo – se stai cercando qualche pezzo particolare, su worldcasa.it puoi trovare tantissime idee interessanti – bisogna muoversi evitando di sovraccaricare troppo l’ambiente dal punto di vista della resa visiva.

Tutto questo va fatto senza dimenticare che l’ingresso deve comunque rispecchiare lo stile scelto per l’ambiente living ma dando giusto degli accenni, quasi a ‘preparare’ la sua scoperta da parte di chi visita la casa.

Funzionalità innanzitutto

L’ingresso di casa, oltre che gradevole dal punto di vista estetico, deve essere anche funzionale. Questo implica, in concreto, il fatto di evitare di sovraccaricarlo con troppi elementi d’arredo.

Una consolle con uno svuotatasche va benissimo e permette una gestione agevole dello spazio quando si torna a casa dal lavoro magari stanchi e non si fa spesso mente locale su dove si ripongono le cose.

Ingresso open space: un ambiente elegante da progettare con cura

Quando si parla dell’ingresso di casa, si inquadrano diverse alternative. C’è quello separato dal resto della casa da diverse porte, ma anche il cosiddetto open space – di solito un corridoio – che conduce direttamente nello spazio abitativo vero e proprio, quasi sempre nell’ambiente living.

Come gestire la situazione in questo caso? Anche se può sembrare di avere meno libertà creativa perché lo spazio è stretto, con i giusti accorgimenti si possono creare delle vere e proprie meraviglie.

Qualche esempio?

La scelta di dedicare un’intera parete all’armadio. Come non citare poi la possibilità di appendere dei quadretti alle pareti? Le alternative a questo proposito sono numerose!

Ci si può orientare verso quelli caratterizzati da foto o disegni, ma anche verso cornici vuote. In quest’ultimo caso, un’idea speciale prevede il fatto di posizionarne diverse di differenti dimensioni una vicino all’altra (ovviamente è opportuno orientarsi verso accessori che siano armoniosi con il contesto generale per quanto riguarda le cromie).

Altri consigli

Davvero non mancano i consigli da seguire quando si punta a personalizzare nel migliore dei modi l’ingresso di casa. Alcune di queste dritte sono a dir poco semplici: hai mai pensato, per esempio, all’alternativa dello specchio appoggiato a terra piuttosto che appeso al muro? Si tratta di una soluzione che mette in primo piano l’originalità!

Quando si tratta di arredare l’ingresso e di renderlo accogliente, è bene concentrarsi anche sulla pavimentazione. Cercando di perseguire sempre armonia e coerenza stilistica, si può per esempio decorare una piccola area del pavimento dell’ingresso con delle piastrelle particolarmente creative.

Concludiamo con una parentesi che abbiamo aperto all’inizio, ossia quella della luce. Un aspetto senza dubbio importante sul quale soffermarsi riguarda la luce naturale, che dovrebbe essere se possibile valorizzata.

Per quanto riguarda le fonti di illuminazione artificiali, si può dare voce all’inventiva, optando per esempio per la soluzione delle lanterne appese al muro.

Resta informato su IDEE ARREDO CLICCA QUI

Condividere