Antifurti fai-da-te: le novità della sicurezza domestica

424
Antifurti fai-da-te

Indice dei Contenuti

I migliori modi per realizzare un antifurto fatto in casa e alternative valide

I sistemi di sicurezza domestici sono cresciuti di popolarità anno in anno dall’ormai lontano avvento della domotica alla fine del novecento: con lo sviluppo della tecnologia – e, conseguentemente, della nanotecnologia – sempre di più sono i prodotti offerti sul mercato disponibili per l’impiego domestico e aziendale nell’ambito della sicurezza: parliamo, in particolare, di sistemi di antifurto all’avanguardia che permettono un controllo ventiquattro ore su ventiquattro all’interno della propria abitazione.

Tuttavia, di sistemi di antifurto ce ne sono tanti e, pensate un po’, non sono solo disponibili soluzioni industriali: è possibile, infatti, costruirsi il proprio antifurto fai-da-te con qualche particolare tecnica e la giusta conoscenza della meccanica e dell’elettronica che vi è dietro un antifurto industriale.

Nel dettaglio, l’ideale sarebbe sempre acquistare un antifurto industriale affinchè non si rischi di “far cilecca” e subire un furto nonostante il sistema di sicurezza attivo: per incrementare la sicurezza della vostra famiglia, del vostro patrimonio e della vostra casa, è possibile adottare alcuni piccoli interventi a costo zero o quasi.

Come ad esempio chiudere la porta di casa o installarne una blindata – la quale è meno costosa di quanto ci si potrebbe aspettare, apparentemente – e adottare precise misure di sicurezza in tempi prolungati di assenza da casa, come quando si va in vacanza fuori per diverse settimane: sarebbe utile invitare qualche parente o amico ad accertarsi che in casa vada tutto bene, a prescindere dalla zona più o meno sicura in cui si abita.

È dunque chiaro che un sistema di antifurto fai-da-te è vagamente sconsigliato poiché non del tutto infallibile come le loro controparti industriali, ma diamo un’occhiata alle possibilità che il mercato offre ai più coraggiosi che intendono affrontare questa sfida.

Dispositivi, strumenti e consigli utili come sistemi di sicurezza alternativi

È possibile, ad esempio, acquistare ed installare dei ‘sistemi di allarme’ fantocci, in grado di scoraggiare eventuali furti e aspiranti ladri all’orizzonte.

In rete è possibile trovare facilmente questi strumenti ingannevoli, e convengono soprattutto a chi non possiede ancora un sistema di allarme in casa.

I ladri ci penseranno due volte prima di intrufolarsi in una casa dotata di un valido sistema di allarme; cosa che, invece, non accadrà per chi ne è ancora sprovvisto.

Si noti che i criminali amano nascondersi nei cortili e negli esterni delle case, quindi se abitate in una villetta o in un condominio, invitate gli amministratori o proponete voi stessi di tagliare l’eventuale fitta vegetazione che potrebbe costituire un nascondiglio fraudolento per gli aspiranti ladri.

Questo consiglio è di particolare importanza nel caso intendiate assentarvi da casa per molto tempo.

Un altro consiglio altrettanto valido è, per quanto curioso, proprio prendere un cane: valido compagno di giorno, di notte potrebbe salvarvi la vita (o il possesso dei vostri beni più preziosi!) e il suo abbaiare spaventerà anche i ladri più tenaci.

Un cane di razza si comporterà esattamente come un guardiano notturno, considerando il suo eccellente olfatto e infallibile udito.

Resta informato sulla SICUREZZA DELLA TUA CASA. CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere