HP Composites, innovare è questione di fibra

480
HP COMPOSITES

La Hp composites è un’azienda italiana nata nel 2010, la quale ha sempre contribuito nel panorama italiano con ricerca tecnologica ed innovazione. Questa azienda di origini marchigiane si occupa principalmente di trattare la fibra di carbonio, che ha come principale acquirente il settore sportivo e automotive. Innovazione e tenacia sono senza dubbio fondamentali per qualsiasi start-up che voglia in qualche modo evolversi e cambiare il proprio futuro.

hp composites team
foto tratta dal sito ufficiale

HP Composites: Cos’è diventata oggi..

Ad oggi la Hp Composites è un’importante azienda con ben tre stabilimenti e più di 580 addetti. La quale si occupa non solo della manifattura e della produzione, ma anche della ricerca scientifica e lo sviluppo della fibra di carbonio.

Moltissimi degli oggetti più comuni che ci circondano sono formati da questo materiale, anche se non sempre ce ne rendiamo conto. Come ad esempio il telaio di alcune autovetture molto prestanti, biciclette molto leggere e, più in generale, attrezzature per qualsivoglia disciplina in grado di diminuire lo sforzo per il ridotto peso del materiale e per la sua flessibilità e resistenza, infatti, questa fibra, se lavorata bene può fornire prestazioni migliori di molti comuni materiali con densità molto maggiori, quindi oggettivamente più pesanti.

Questo materiale riesce a conciliare molte qualità che clienti richiedono alla compagnia, come le ricerche per prestazioni eccellenti tanto quanto l’estetica e la funzionalità. In ogni caso la compagnia si sta sempre più espandendo e raggiungendo confini sempre più lontani.

L’azienda è in continuo movimento, ed è per questo che riesce non solo ad intrattenere ottimi rapporti con il territorio, ma anche ad essere promotrice di interazioni tra soggetti differenti perché è un’attività in continua evoluzione e ricerca per quanto riguarda progetti di qualsiasi tipo e innovazione nei materiali, o nella struttura di essi, anche grazie all’interazione fra i clienti e l’azienda.

 

Una storia d’ispirazione

Una storia come questa è senza alcun dubbio d’esempio e può essere presa come storia da cui prendere ispirazione per tutte le future start-up italiane. Naturalmente ogni start up o azienda che sia, ha bisogno di una figura che creda in lei o che finanzi (ancora meglio) gli ipotetici progetti in cantiere.

Nel caso di Hp Composites “l’angelo custode” è stata Monte dei Paschi di Siena. Senza di lei questa start up non sarebbe potuta esistere. Il progetto ha ricevuto a gennaio circa 200 candidature per la call che si è conclusa a fine gennaio e che ha visto una prevalenza di soluzioni proposte a vantaggio dell’impresa: solo 14 progetti saranno scelti per proseguire in vista di futuri sviluppi.

Tutto questo dovrebbe fungere da insegnamento, in quanto una testimonianza del genero dovrebbe essere un punto cardine nell’educazione della classe dirigente del futuro.

L’Italia anche se in difficoltà in questo determinato periodo storico ha ancora tutte le carte in regola per rientrare nel circuito di quei paesi che ancora possono farcela, questo perché è ha una popolazione ancora giovane e con molte possibilità ancora da cogliere, l’importante e non perdersi d’animo e combattere per i propri obiettivi, da una piccola aziende si può arrivare ad una grande compagna.

SITO UFFICIALE

  • Resta informato sugli stili di vita LIFESTYLE CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (6 VOTI, MEDIA: 5,00 SU 5)
Loading...
Condividere