Come funziona un condizionatore portatile senza tubo

656
condizionatore portatile

I condizionatori senza tubo sono molto popolari per via della loro semplicità di utilizzo e soprattutto perché non necessitano di alcuna installazione. Sono molto discreti e possono essere trasportati in giro per la casa con estrema semplicità.

La differenza principale fra il normale condizionatore e quello senza tubo consiste nella tecnologia. I primi si avvalgono di un particolare gas refrigerante, il gas refrigerante R410A, mentre i secondi solamente di aria e acqua.

I condizionatori senza tubo, conosciuti anche come raffrescatori evaporativi ad aria, raccolgono l’aria e la convogliano facendola passare attraverso un serbatoio contenente acqua fredda prima di reimmetterla nell’ambiente. Anche questo tipo di condizionatori, come quelli normali, possono essere dotati di filtri che hanno la funzione di trattenere la polvere e i microrganismi restituendo un’aria fresca e pulita.

Un’altra delle differenze con i climatizzatori fissi, che sono formati da una parte all’interno dell’abitazione e una parte fissata all’esterno, è che il condizionatore senza tubo ha dimensioni compatte e una struttura unica.

Di solito è dotato di ruote che agevolano il trasporto da una parte all’altra della casa e in alcuni casi può essere allacciato alla rete idrica della casa, anche se in questo caso non possiamo più parlare di portabilità. Quasi sempre però è dotato di un serbatoio dell’acqua da riempire all’occorrenza per il corretto funzionamento.

Tra i modelli considerati portatili ci sono anche quelli dotati di un tubo che lascia fuoriuscire l’aria calda e che va posizionato fuori dalla finestra.

Il condizionatore senza tubo, invece, non ha né scarico, né tubi e va semplicemente collegato alla corrente, il suo funzionamento si basa sul principio della condensazione e ha in dotazione una tanica che va riempita di acqua con una certa frequenza.

Dimensioni e materiali

Come dicevamo uno dei grandi vantaggi di questo tipo di condizionatori sono proprio le loro dimensioni ridotte. Di norma i modelli più grandi pesano al massimo 6 kg e non misurano più di 90x35x40cm.

La struttura solitamente è leggera e robusta per assorbire gli eventuali urti legati allo spostamento nella casa. Di solito è composta di policarbonato, polipropilene o ABS, che sono tutte delle plastiche molto resistenti.

Altri aspetti da valutare con cura sono: la presenza del rivestimento in gomma delle rotelline per il trasporto, specialmente in presenza di pavimenti particolarmente delicati; l’impugnatura ergonomica; la presenza di un avvolgicavo per i momenti di inattività.

Capienza del serbatoio

Un altro aspetto di cui tenere conto è sicuramente la capienza del serbatoio interno perché ovviamente più sarà grande maggiore sarà l’autonomia del condizionatore. Immaginate di avere un piccolo serbatoio, dovreste continuamente riempirlo per avere la possibilità di mantenere constante l’uso della macchina, specialmente nei periodi di maggiore necessità. Diciamo che una capienza media è considerata tra i 4 e i 6 litri, ma è possibile trovarne anche di maggiori.

Per concludere

Il condizionatore senza tubo può essere un’ottima alternativa al classico condizionatore, inoltre i suoi consumi sono notevolmente ridotti, specialmente nei modelli più recenti dove troviamo applicate classi energetiche altamente efficienti. Se voleste dare un’occhiata ai migliori modelli sul mercato al momento potete cliccare qui e scegliere qual è il modello più adatto alle vostre esigenze.

Visita la nostra sezione dedicata al RISCALDAMENTO CLICCA QUI

Articoli Correlati



Vai su Amazon.it per scoprire tutti i prodotti sulla Casa. CLICCA QUI
(COSA NE PENSI DI QUEST'ARTICOLO? DAI IL TUO VOTO!!!)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Condividere